Farmaci utilizzati per la fecondazione in vitro (FIV)

31.03.2020
Categoria:

Perché sono necessari i farmaci per la fecondazione in vitro?

Quando la coppia ha deciso di sottoporsi alla fecondazione in vitro, dopo aver eseguito tutte le consultazioni dei medici e superati tutti i test, alla donna vengono prescritti numerosi farmaci, i quali aumentano le possibilità di successo dell’intero programma.

Esistono diverse fasi della fecondazione in vitro e in ognuna di esse vengono utilizzati i farmaci speciali. Analizzeremo 4 fasi:

  • Controllo del ciclo di ovulazionе
  • Puntura del follicolo
  • Supporto della fase luteina
  • La stimolazione ovarica controllata

Con un normale ciclo mestruale, all’inizio il gruppo degli ovuli inizia a maturare. Il luogo in cui maturano è pieno del liquido e si chiama coorte follicolare. Normalmente, il corpo di una donna consente a un solo follicolo di maturare completamente, altri scompaiono. Ma per una fecondazione in vitro di successo, hai bisogno di diversi ovuli a tutti gli effetti, quindi il medico prescrive un numero dei farmaci per “ingannare l’ovaio” e per far maturare l’intera coorte.

È necessario seguire rigorosamente le prescrizioni del medico, poiché sceglie il farmaco e la dose per ogni singola fase, in base al protocollo scelto della procedura e alle caratteristiche individuali della donna. È anche possibile regolare le dosi durante il programma dopo il monitoraggio ecografico.

Tipi di farmaci utilizzati nella fecondazione in vitro.

Esistono diversi farmaci ormonali che vengono utilizzati per stimolare le ovaie sotto la supervisione di un medico. Tutti possono essere divisi in tre gruppi: analoghi del GnRH, gonadotropine e farmaci a base di progesterone ed estradiolo.

Ogni farmaco viene utilizzato in un ciclo specifico della procedura. E ora vediamo quali sono.

Analoghi di GnRH.

GnRh (ormone che rilascia gonadotropina) è un ormone sintetizzato dal corpo di una donna nell’ipotalamo. È responsabile della formazione e del rilascio di gonadotropina. Pertanto, questo ormone influisce sul ciclo mestruale in genere.

Gli analoghi GnRh sono divisi in 2 gruppi, a seconda del loro effetto sul tempo di rilascio della gonadotropina.

Agonisti di GnRh

Questo è un ormone sintetico. Quando entra nel corpo di una donna, viene rilasciato un gran numero di gonadotropine e dopo un po ‘, i recettori cessano di percepire le gonadotropine e quindi l’ovulazione viene interrotta. I compiti principali di questi medicinali sono aumentare la durata del periodo di ovulazione e ottenere ovociti più di alta qualità;

Antagonisti di GnRh

Risolvono lo stesso problema dell’agonista, lo fanno solo in modo diverso e molto più velocemente (poche ore dopo la somministrazione). Ciò riduce il numero di iniezioni del farmaco.

Gonadotropine

Le gonadotropine sono ormoni prodotti nella ghiandola pituitaria anteriore e regolano il funzionamento delle ghiandole sessuali e il ciclo ovarico-mestruale. Sono divisi in due tipi:

  • Follicolo-stimolante (FSH), agisce sullo sviluppo di un follicolo nell’ovaio.
  • Luteinizzante (LH), attiva la produzione di estrogeni e inizia il processo di ovulazione.
  • Gonadotropina corionica (HCG), un ormone che viene prodotto dopo l’impianto di un embrione. Esso è un marcatore ormonale che indichi la gravidanza.

Di conseguenza, secondo la loro classificazione, i farmaci gonadotropici sono divisi in tre tipi:

  1. Medicinali con FSH. Sono usati per stimolare la crescita follicolare, in cui diversi ovuli nelle ovaie iniziano a maturare contemporaneamente
  2. Medicinali LH. Sono integrati con FSH per creare le condizioni per un normale ciclo mestruale.
  3. Medicinali con HCG. Viene utilizzato 32-36 ore prima della puntura del follicolo. La funzione di questo ormone è garantire la maturazione finale degli ovuli. Avvia direttamente il processo di ovulazione. Fino a circa 36 ore, è necessario eseguire una puntura del follicolo per raccogliere gli ovuli prima che entrino nelle tube di Falloppio.

Affinché la stimolazione dell’ovulazione abbia successo e il medico prenderà gli ovuli pronti per la fecondazione, la donna deve rispettare rigorosamente assunzione dei farmaci e fare le iniezioni in tempo. Molto spesso accade che gli ovuli perfetti vadano persi a causa di una violazione del regime e, di conseguenza, la stimolazione deve essere eseguita di nuovo e si deve attendere per un po’.

Dopo che è passata la stimolazione controllata delle ovaie, il follicolo viene perforato, gli ovuli vengono raccolti. Saranno fertilizzati al di fuori del corpo di una donna. In questo momento, è necessario preparare l’endometrio dell’utero, in modo che sia pronto per attaccare un embrione e mantenere la gravidanza fino al parto.

Per la preparazione dell’endometrio vengono utilizzati farmaci ormonali di progesterone ed estradiolo. Parliamo un po ‘di più di questi medicinali, poiché svolgono un ruolo importante nella procedura di fecondazione in vitro.

Normalmente, questi ormoni sono prodotti dal cosiddetto corpo giallo, che si forma al posto del follicolo aperto. Se si è verificata una gravidanza, produce progesterone entro 10-11 settimane per bloccare la maturazione e il rilascio degli ovuli  e le mestruazioni.

  • Farmaci di estradiolo. La sua funzione principale è quella di stimolare la crescita dell’endometrio uterino, in modo che il suo spessore aumenti gradualmente. Lo spessore dell’endometrio svolge un ruolo molto importante per l’attecchimento dell’embrione.
  • Farmaci al progesterone. È responsabile di assicurare che le cellule endometriali maturino e possono “accettare” gli embrioni già pronti. Prepara le cellule per l’impianto dell’embrione e previene gli aborti spontanei.

Come possiamo somministrare farmaci ormonali?

Ogni farmaco ha il suo meccanismo d’azione, dose e indicazioni. Ma non meno importante è il metodo di introduzione di un particolare farmaco. Possono variare in base all’azienda farmacologica. Ora sempre più aziende stanno cercando di produrre il farmaco ideale, che sia facile, indolore e conveniente per una donna da somministrare.

Diamo un’occhiata ai gruppi esistenti:

  1. Analoghi di GnRh. Esistono due metodi di somministrazione: mediante iniezione con una siringa e un inalatore nasale più conveniente. Il secondo metodo può introdurre gli agonisti di GnRh.
  2. Gonadotropine. Tutti vengono somministrati solo con il metodo sottocutaneo e vengono venduti con un dosaggio pronto in una siringa con un ago piccolo.
  3. Estradiolo. Può essere assunto in compresse, semplicemente con acqua o con l’aiuto di cerotti transdermici che si attaccano alla pelle e per qualche tempo l’ormone entra nel corpo attraverso la pelle.
  4. Progesterone. Il metodo di somministrazione più comune è attraverso supposte vaginali. Sebbene ci siano compresse, gel e farmaci iniettabili.

Di solito la prima iniezione si svolge nell’ambulatorio, dove il medico racconta come e cosa fare. Questo viene fatto per eliminare gli errori a casa. E poi la donna, aderendo rigorosamente al foglio di prescrizione, continua ad assumere da sola.

  • Contattateci

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupatevi! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato le coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Potresti essere interessato a:
    13.07.2015
    Kim Kardashian è incinta grazie alla FIVET
    Kim Kardashian e Kanye West aspettano il secondo bambino, e questa volta è un maschietto. Il suo trattamento costoso con l’aiuto di procedura di FIVET, finalmente, ha dato il risultato positivo dopo d’anni di tentativi falliti.
    Maggiori dettagli
    02.04.2020
    Come avviene la fecondazione umana
    La nascita dell'uomo è senza dubbio un vero miracolo della natura. Molti futuri genitori pianificando un figlio comprendono la piena responsabilità di questa decisione. Dopotutto, affinché un nuovo organismo appaia con un insieme unico delle caratteristiche fisiologiche, psicologiche e del altro tipo, devono verificarsi molti processi incredibilmente complessi.
    Maggiori dettagli
    10.08.2015
    Cameron Diaz è in disperazione che non può diventare incinta
    Finora tutti pensavano che l'attrice di 42 anni Cameron Diaz e il suo marito, il musicista di 36 anni Bengie Madden, aspettano un bimbo, pero la coppia era preoccupata d’altri problemi : Cameron non può diventare incinta in nessun modo. Gli sposi già pensano di realizzare la procedura di FIVET (fecondazione assistita).
    Maggiori dettagli
    Richiedere una chiamata
    * Required fields