Gemelli e gravidanza in vitro: qual è la possibilità di concepire i gemelli?

16.04.2020
Categoria:
Gemelli e gravidanza in vitro: qual è la possibilità di concepire i gemelli?
In questo articolo

Grazie alla fecondazione in vitro, molte coppie con la diagnosi di infertilità possono dare alla luce un bambino sano e tanto atteso. La tecnologia riproduttiva fornisce un tipo di concepimento in vitro, in cui lo sperma viene trasferito nell’uovo al di fuori del corpo della donna e dopo l’embrione viene inserito nell’utero.

Uno dei possibili rischi durante il protocollo IVF è una gravidanza multipla. Possono nascere i gemelli monozigoti (identici) ed eterozigoti (eterogenei).

Per comprendere più in dettaglio le cause della doppia fecondazione con la nascita di due o più bambini, è importante approfondire la tecnica dell’inseminazione artificiale.

La probabilità di trasferire qualche embrione.

L’obiettivo principale della terapia ormonale farmacologica, utilizzata nell’80% della fecondazione in vitro, sarà la stimolazione dell’ovulazione per formare il numero richiesto delle uova mature. L’induzione degli ovociti viene eseguita sia durante i cicli anovulatori, sia durante il suo corso naturale.

Di conseguenza, diverse uova sono pronte per la fecondazione nelle ovaie di una donna. Per aumentare le probabilità di gravidanza e la possibilità

dell’esito positivo della procedura, è possibile trasferire qualche embrione già pronto nella cavità uterina (spesso vengono trasferiti 2, meno spesso 3 embrioni). Se due embrioni si attacchino, è probabile che la donna dia alla luce due gemelli.

Come dimostra la pratica, in questa situazione, la maggior parte dei pazienti della clinica è contenta che ci siano gemelli. Sebbene tale trasferimento comporti ai rischi nascosti. I gemelli richiedono più risorse dal corpo della madre e c’è una possibilità di complicare la salute dei più piccoli nei primi anni dopo la nascita.

Statistiche sul concepimento dei gemelli dopo la fecondazione in vitro

Come decidere quanti embrioni trasferire, 1, 2 o di più? In ogni situazione specifica, è importante ascoltare l’opinione di un riproduttologo (uno specialista per fertilità) e valutare tutti i rischi. Consideriamo le statistiche della gravidanza con diverse opzioni:

  1. Quando si trasferiscono i due embrioni, la probabilità di concepimento per le donne sotto i 30 anni è del 40-48% al primo tentativo.
  2. Se viene trasferito un embrione, le probabilità si riducono al 35-38%.
  3. Nel primo caso, la probabilità di dare alla luce i due gemelli aumenta al 32%.
  4. Con un singolo embrione dopo la fecondazione in vitro e la nascita di due bambini, la probabilità non supera lo 0,9%.

Di conseguenza, il trasferimento di un embrione quasi “garantisce” la nascita di un bambino, ma riduce le possibilità di una gravidanza. Due o più uova fecondate sono molto più affidabili e produttive, ma con tali decisioni nascono i gemelli.

I gemelli omozigoti ed eterozigoti.

Molto spesso, la fecondazione in vitro forma due embrioni nelle uova diverse con gli spermatozoi diversi. Si chiamano i gemelli eterozigoti.

Meno comune è la situazione del concepimento monozigote dei due o tre gemelli. La percentuale di questa situazione è estremamente ridotta, ma è impossibile eliminare completamente tali rischi.

Le cause per la formazione di una gravidanza monozigote:

  • quando si coltiva l’embrione, il trasferimento viene effettuato il 5 ° giorno di sviluppo. Se si modifica lo schema e si esegue la manipolazione viene effettuato il terzo giorno, la percentuale di gravidanza monozigote aumenta dell’1,52%;
  • il secondo posto tra le cause più comuni è occupato dagli ulteriori metodi di stimolazione degli spermatozoi. Opzioni ICSI utilizzate, nonché il hutching e la PGD. Queste procedure possono violare l’integrità del guscio dell’embrione, che si riflette nella forma di una riproduzione monozigote;
  • L’inseminazione artificiale degli spermatozoi può contribuire alla gravidanza monozigote quando non viene eseguito il protocollo per la stimolazione della crescita delle uova;
  • L’uso di contraccettivi orali aumenta i rischi di una gravidanza monozigote. Durante una sospensione dei farmaci di tre mesi, una gravidanza multipla si verifica più spesso a causa dell’attivazione della riserva del sistema riproduttivo femminile.

I possibili rischi della gravidanza multipla

Le particolarità comune da considerare, c’è una donna che si aspetta la comparsa dei gemelli dopo la fecondazione in vitro:

  • il carico sul corpo della donna aumenta, sarà più difficile per lei gestare due feti;
  • i due, e in particolare i tre gemelli, alla nascita hanno una soglia del peso ridotto e altre complicazioni di salute nei primi due o tre anni;
  • sono possibili complicazioni per la paziente a seconda dello stato generale di salute, del background ormonale, della presenza delle malattie croniche e dell’età.

Per alcuni genitori, la possibilità di avere più bambini contemporaneamente è una notizia gioiosa. Molte coppie scelgono consapevolmente un concepimento monozigote, avendo precedentemente calcolato tutti i rischi.

Se vuoi dare alla luce un bambino, usando la tecnica IVF, c’è un servizio per congelare un uovo maturo. Un ottimo modo per non esporre il corpo a un’altra preparazione farmacologica nel caso di fallimento e non perdere le possibilità di concepire / gestare un bambino in assenza dei cicli ovulatori.

Potresti essere interessato a:
24.04.2020
Sanguinamento dopo fecondazione in vitro
La fecondazione in vitro è un passo molto serio e importante nella vita di una coppia. Questa procedura li aiuta a realizzare il sogno tanto atteso: diventare i genitori. La fecondazione in vitro comprende molte fasi che attraversano sia un uomo che una donna.
Maggiori dettagli
02.02.2015
Congelamento degli ovuli. Che vantaggi ha la vitrificazione
La donna moderna cerca la carriera di successo, la stabilità finanziaria, l’indipendenza, e poi pensa di diventare la madre. Per questo motivo, vitrifacazione degli ovuli è uno dei metodi (di Procreazione Medicalmente Assistita) più richiesti.
Maggiori dettagli
22.06.2020
Varicocele
Fino a poco tempo fa, si riteneva che il matrimonio sterile fosse generalmente dovuto a problemi di salute delle donne. Ma gli studi moderni dimostrano che l'infertilità maschile rappresenta circa il 45-49% di tutti i casi e può essere associata a molte malattie del sistema riproduttivo maschile, ma una delle malattie comuni associate all'infertilità è il varicocele.
Maggiori dettagli