Maternità surrogata: che cos’è?

La maternità surrogata è una tecnologia di riproduzione medicalmente assistita, quando una donna (madre surrogata) acconsente a sopportare la gravidanza e dare alla luce un bambino per una coppia sterile.

Maternità surrogata: che cosa significa?

Perché la gente ricorre all`utero in affitto? Questo è un passo premuto dalla necessità, quando una coppia non è in grado di concepire naturalmente o tramite FIVET.
E’ possibile effettuare il programma di maternità surrogata in Italia?
No, non è legale. L’organizzazione, svolgimento oppure una pubblicità di un programma di maternità surrogata comporta al rischio della incarcerazione per un periodo dai 3 mesi ai due anni, altresì una multa dai 600 000 ad un milione di Euro. Esiste una legge che descrive come funziona la maternità in Italia, inoltre, del divieto di maternità surrogata in Italia (utero in affitto in Italia).
In Ucraina la situazione è diversa. Qui le coppie eterosessuali sposate possono ricorrere all’utero in affitto per indicazioni mediche. Di solito, a noi si rivolgono le coppie in caso se la donna non possedesse l’utero (o se l’utero fosse danneggiato dalle aderenze o dai timori), se avesse avuto impossibilità nella gestione oppure le ovaia non funzionassero bene.

La legislazione ucraina acconsente la maternità surrogata commerciale, altresì alle coppie straniere. I genitori eventuali dall’Italia e madre surrogata dall’Ucraina stipulano Contratto. La donna ottiene una ricompensa, a secondo il contratto durante la gravidanza e dopo il parto. Questi soldi sono un risarcimento per un disagio fisico, perdita di lavoro ecc.

Diversi tipi di maternità surrogata commerciale

Esistono 2 tipi di maternità surrogata: gestazionale e quella tradizionale.

La maternità surrogata gestazionale è quando la madre surrogata non ha alcun rapporto genetico con bambino. In sintesi la procedura è seguente:

  1. Moglie e marito concedono i loro gameti (ovuli e spermatozoi).
  2. Un medico fertilizza l’ovulo e incuba l’embrione.
  3. Un medico fa transfer dell’embrione nell’utero di una madre surrogata.
  4. La donna (madre surrogata) gesta e partorisce il bambino, dopo di che firma una rinuncia ai suoi diritti.
  5. Il bebè viene registrato con nomi dei genitori biologici.

La maternità surrogata tradizionale è quando la mamma surrogata è la madre genetica del bambino. In questo caso la madre surrogata viene sottomessa alla procedura dell’inseminazione intrauterina con il materiale biologico del padre eventuale, oppure concede il suo ovulo. L’ovocito viene fertilizzato in vitro e poi viene trasferito nell’utero.

Oggi la maternità surrogata tradizionale (affitto dell’utero) non si usa per motivi etici. L’obiettivo di una madre surrogata è di “accogliere” il bambino per un periodo di gravidanza, e dopo il parto, consegnarlo ai suoi veri genitori.

In caso se una donna possedesse un rapporto genetico con il bambino, il compito diventerebbe più complicato. Perciò nella legge ucraina è indicato che una madre surrogata non potrà usare i propri ovuli nel programma.

Particolarità dell’uso delle cellule gametiche.

Facciamo un’analisi più dettagliata com’è possibile usare il materiale genetico. La situazione ideale è quando il marito e la moglie concedono le cellule gametiche. I medici fertilizzano gli ovuli, controllano lo sviluppo, al momento quando ovuli raggiungono la fase di blastocisti, scelgono uno, due o tre embrioni per effettuare il transfer. Gli altri embrioni vengono crioconservati.

In avvenire la coppia potrà ricorrere un’altra volta al programma di maternità surrogata con gli embrioni congelati. Se una donna non avesse i propri ovuli (oppure sono di bassa qualità), la coppia potrebbe ricorrere al programma di maternità surrogata con ovuli donati. Una donatrice è un’altra donna che non ha nessun rapporto genetico né con genitori né con la madre surrogata.

Nei programmi di maternità surrogata, non si usa lo sperma di un donatore.

Nella maggioranza dei paesi (Germania, Spagna, Francia) una madre è automaticamente considerata una donna che ha gestito e ha partorito il bambino. La parentela genetica viene riconosciuta per il padre. Immaginiamo una situazione: per la fertilizzazione hanno usato lo sperma donato/ la madre surrogata ha firmato una rinuncia ai diritti per figlio/ test DNA non conferma una parentela del neonato al padre (cliente dell’agenzia). In questo caso risulta che il bambino è di nessuno. Non si può permettere una situazione simile.

A dire la verità`, si può ottenere gli spermatozoi sani, nonostante una sterilità maschile. Per questo vengono svolte le procedure PESA, TESA, TESE, MESE, quando lo sperma viene estratto con un ago speciale direttamente dal testicolo.

Siccome il metodo presente è di alta efficacia, non c’è più la necessità dello sperma donato.

3 principali vantaggi della maternità surrogata gestazionale in Ucraina

Siccome non è possibile ricorrere ai servizi di una madre surrogata in Italia, invitiamo le coppie a ricorrere ai programmi nella capitale dell’Ucraina- a Kyiv. Vediamo quali sono i vantaggi di maternità surrogata gestazionale in Ucraina:

Lo stato acconsente alla maternità surrogata commerciale e regola gli aspetti legali della questione e vigila la qualità dei programmi.
Così, i requisiti ed esami medici di una madre surrogata o di una donatrice sono stabiliti a livello legislativo. Inoltre, la legge riconosce i genitori biologici come quelli veri genitori del bambino. I loro nomi vengono indicati nel certificato di nascita del bebè.

Il costo dei programmi è del 30 per cento più basso che negli altri paesi europei. Sono 2,5 volte meno care che in Canada, e 3 volte meno caro che negli Stati Uniti. Nonostante ciò, i servizi medici sono di alta qualità. Oltre a quello, la legislazione non stabilisce le somme minime o massime della ricompensa a madre surrogata (ad esempio, come in Israele), per cui è possibile scegliere una variante coerente.

In alcuni paesi è permesso a ricorrere a FIVET oppure a maternità surrogata per genitori futuri, solo nel limite di una certa età (approssimativamente sui 40-47 anni). In Ucraina non esiste nessun limite d’età.

Se pianificate una gravidanza surrogata – rivolgetevi a VittoriaVita!

E’ legale, semplice e sicuro!

  • Feedback

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupare! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato alle coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Richiedere una chiamata
    *Required fields