FIVET: probabilità di successo

Fecondazione in vitro è un metodo più efficace del trattamento d’infertilità. La diagnosi d’infertilità non è più “una condanna” oggi, siccome lo sviluppo impetuoso delle tecnologie di riproduzione assistita concede la possibilità di diventare i genitori anche nelle situazioni più complicate.
Se il metodo di FIVET sia efficace per trattamento delle diverse forme d’infertlità e quale sia la probabilità di successo?

Fattori che influiscono al successo di FIVET

Un punto decisivo nella scelta della clinica è la statistica dei protocolli di successo.
Ci sono alcuni fattori che influiscono al successo:

  • età dei pazienti;
  • le cause e durata d’infertilità;
  • qualità degli ovuli prelevati;
  • qualità e quantità degli spermatozoi ottenuti;
  • quantità degli embrioni, adatti al transfer;
  • lo stato dell’endometrio dell’utero al momento di transfer;
  • qualifica dei medici;
  • un protocollo giusto e modo di assumere gli ormoni;
  • un modo di vivere dei pazienti;
  • presenza delle malattie persistenti, processi infiammatori nell’organismo.

Non in tutti i casi una paziente rimane incinta dal primo tentativo. Ad ogni nuovo tentativo aumenta la probabilità di un esito positivo della procedura. Il livello di attrezzature tecniche, le qualifiche del personale, la qualità dei materiali utilizzati, la presenza di una criobanca e le capacità diagnostiche influenzano notevolmente l’efficacia.

La percentuale di successo di FIVET

La statistica di successo dipende dal protocollo scelto, ed è seguente:

8-11%
una percentuale di nascita durante la procedura di FIVET nel ciclo naturale-ammonta a 8-11% (la probabilità di concepimento si abbassa per una quantità degli ovuli – di solito è un solo ovulo, più raramente ci sono due)

23-25
crioprotocolli – 23-25% dei tentativi risultano quelli di successo
32-35%
FIVET + ICSI porta al risultato 32-35% al primo tentativo, il secondo tentativo aumenta la probabilità di successo fino ai 40-42%. La probabilità di successo aumenta con ogni nuovo tentativo.
46-47%
una fecondazione in vitro con l’uso dei materiali del donatore offre alte prestazioni – 46-47% delle pazienti rimangono incinte e nascono un figlio

La percentuale di successo di FIVET dipende inoltre dall’età della paziente:

fino ai 34 anni, il 38% delle pazienti mostrano il risultato positivo

ai 34-38 anni – 30%

dai 40 in sù – la percentuale di successo viene diminuita ai 17%

Grazie alla fecondazione in vitro ci sono più di 5 milioni dei bambini che erano venuti al mondo. Ogni anno più di 1 milione delle donne si sottopongono al trattamento della fertilità con FIVET. Al transfer più di un embrione, la quantità di una gravidanza multipla ammonta ai 30%.

  • Feedback

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupare! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato alle coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Richiedere una chiamata
    *Required fields