Il ruolo dell’estradiolo nella fecondazione in vitro

21.04.2020
Categoria:

Il sistema endocrino umano è il meccanismo più importante per regolare i processi vitali. Ogni ormone specifico svolge una o l’altra funzione per garantire il normale funzionamento del corpo. La regolazione ormonale durante la gravidanza è particolarmente importante, poiché in questo momento lo sfondo ormonale di una donna viene riorganizzato e modificato.

Ormone femminile speciale

Nella vita di una donna gli estrogeni svolgono una funzione importante. Sono gli ormoni di questo gruppo prendono una parte alla formazione delle caratteristiche sessuali e normalizzano il funzionamento del sistema riproduttivo.

Uno squilibrio di questi ormoni provoca:

  • sbalzi d’umore frequenti;
  • insonnia;
  • invecchiamento precoce;
  • sviluppo dell’osteoporosi;
  • sviluppo dell’endometriosi;
  • comparsa di neoplasie, ecc.

Uno dei gonadosteroidi più importanti del gruppo estrogeno è l’ormone estradiolo (E2). Questo è il principale ormone sessuale delle donne. La maggior parte è sintetizzata nelle ovaie. Inoltre, una piccola quantità viene prodotta nelle ghiandole surrenali.

L’ormone E2 nel corpo di una donna svolge un gran numero di funzioni.

Esso influenza su:

  • sintesi di serotonina, che contribuisce al buon umore e alla concentrazione;
  • formazione di caratteristiche sessuali secondarie;
  • sviluppo dell’utero e delle tube di Falloppio;
  • ciclo mestruale;
  • livello di calcio nel corpo;
  • metabolismo lipidico e quantità di colesterolo nel sangue;
  • sintesi di collagene, responsabile della salute e della bellezza della pelle e dei capelli;
  • pressione sanguigna;
  • termoregolazione.

Eventuali cambiamenti nella quantità di estradiolo comportano i problemi e le malattie. Pertanto, una quantità insufficiente di E2 nelle donne causa molti problemi: dalla secchezza della pelle e la riduzione del seno, ai problemi con il ciclo mestruale e il concepimento. Con una quantità enorme di questo ormone, l’endocrinologo può diagnosticare l’endometriosi sull’ovaio, la cirrosi epatica, la neoplasia nelle ovaie o rivelare un follicolo che non è scoppiato durante l’ovulazione.

I sintomi più comuni delle fluttuazioni delle concentrazioni di estradiolo sono acne il sovrappeso, l’affaticamento, il ciclo irregolare, l’irritabilità e le crampi.

L’estradiolo e la gravidanza

Poiché l’estradiolo ha un effetto diretto sulla funzione sessuale delle donne, per una concezione di successo nel sangue ci deve essere un livello adeguato di questo ormone. Esso influenza sull’endometrio, creando l’ambiente più necessario per la fecondazione. Oltre al concepimento, è necessaria anche una quantità sufficiente di E2 per una gravidanza di successo, perché questo gonadosteroide prepara l’utero per gestare il bambino.

Durante la gravidanza le donne avvertono un aumento della concentrazione di estradiolo nel sangue. La sua quantità fluttua nella gamma più ampia.

Secondo i dati medici, in ciascuno dei trimestri della gravidanza, il contenuto di questo ormone dovrebbe essere il seguente:

  • nei primi 200-6300 pg / ml;
  • nel secondo 800-19000 pg / ml;
  • nel terzo 11800-37000 pg / ml.

All’inizio della gravidanza l’estradiolo è normale, ma man mano che la cavità uterina cresce, la sua quantità aumenta in modo significativo. Il suo livello più alto si osserva nel terzo trimestre della gravidanza.

L’estradiolo, prodotto dalla placenta durante la gravidanza, in combinazione con il rilassamento placentare, rilassa i legamenti pelvici, a seguito dei quali diventano più elastici durante il parto. Dopo il parto, i livelli di estradiolo tornano alla normalità dopo alcuni giorni.

Il valore di E2 nella procedura FIVET

La concentrazione nel corpo della futura madre dell’ormone E2 è anche molto importante per la fecondazione in vitro. Dopotutto, qualsiasi gravidanza non può continuare senza questo ormone.

L’estradiolo influenza fattori così importanti per una gravidanza normale:

  • migliora il flusso sanguigno nei vasi dell’utero;
  • aiuta ad aumentare la coagulazione del sangue, che svolge un ruolo importante durante il parto;
  • prepara la mucosa uterina per l’impianto dell’ovulo;
  • aiuta a prevenire la nascita prematura o l’aborto spontaneo;
  • crea le condizioni favorevoli per il normale sviluppo del feto

Come già accennato, esso aiuta a mantenere uno spessore adeguato dell’endometrio in cui si svilupperà l’embrione. Un punto importante che deve essere preso in considerazione durante la fecondazione in vitro è il fatto che senza un livello ottimale di estradiolo, il follicolo non crescerà e non si svilupperà correttamente.

Si ritiene che se l’estradiolo è alto durante la preparazione per la fecondazione in vitro, questo può ridurre la qualità dell’ovulo e la risposta delle ovaie. Ma la gravidanza è possibile con un protocollo della FIVET correttamente selezionato. In caso di bassa concentrazione di E2, si può osservare la resistenza ai farmaci per l’infertilità delle donne (ad esempio il clomifene).

Se il livello di E2 è basso, viene prescritta una terapia ormonale. In caso di una gravidanza riuscita, si raccomanda di assumere i farmaci contenenti l’estradiolo durante le prime 12 settimane dopo l’impianto degli embrioni. L’interruzione dell’uso di tali farmaci può causare l’interruzione dello sviluppo dell’embrione e l’interruzione prematura della gravidanza.

È noto che alla fine della gravidanza, i livelli del estradiolo dovrebbero essere elevati. Altrimenti  è possibile una gravidanza prolungata, che ha un effetto negativo sul nascituro.

I farmaci ausiliari che contengono l’estradiolo e vengono utilizzati durante la procedura di fecondazione in vitro sono importanti per mantenere lo spessore necessario  dell’endometrio. Inoltre, il livello normale dell’ormone E2 garantisce il funzionamento stabile del sistema madre-placenta-feto, migliora la microcircolazione e il trasporto di nutrienti per il feto.

La quantità del estradiolo viene valutata in base al successo della fecondazione in vitro. Se il suo livello aumenta gradualmente, ciò indica un impianto riuscito dell’embrione e una maggiore possibilità di un esito positivo della gravidanza.

  • Contattateci

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupatevi! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato le coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Potresti essere interessato a:
    18.06.2020
    Ostruzione delle tube. Che cosa è, i motivi, come combattere e come prevenire?
    Tubi uterini (di Falloppio) - un organo tubolare accoppiato del sistema riproduttivo della donna che collega l'utero e le ovaie. In media, il diametro del tubo del canale è di 0,1 mm e la lunghezza è di 10-12 cm, in cui lo sperma incontra l'uovo, dove avviene la fecondazione.
    Maggiori dettagli
    02.07.2015
    Il numero delle procedure di FIVET è considerevolmente aumentato in Lettonia
    Si riferisce, che al programma di fecondazione assistita possono prendere la parte le coppie sposate a quale hanno diagnosticato la diagnosi "la sterilità" dopo il controllo. Dopo questo il paziente può iscriversi in una di cinque cliniche che realizzano il servizio di procedura FIVET sulla base del contratto a spese di fondi pubblici.
    Maggiori dettagli
    02.02.2015
    Congelamento degli ovuli. Che vantaggi ha la vitrificazione
    La donna moderna cerca la carriera di successo, la stabilità finanziaria, l’indipendenza, e poi pensa di diventare la madre. Per questo motivo, vitrifacazione degli ovuli è uno dei metodi (di Procreazione Medicalmente Assistita) più richiesti.
    Maggiori dettagli
    Richiedere una chiamata
    * Required fields