Gonadotropina corionica

13.11.2020
Gonadotropina corionica
In questo articolo

La gonadotropina corionica umana o, come dicono i medici , HCG è uno degli ormoni sessuali più importanti nel corpo di una donna, che è il primo segno da laboratorio per la gravidanza. Pertanto, per molti, è anche conosciuto con il nome di “ormone della gravidanza”, perché è prodotto dal corion una settimana dopo l’ovulazione e 1-2 giorni dopo l’impianto dell’uovo.

È importante capire che la gonadotropina corionica può essere prodotta non solo nelle donne in attesa di un bambino. La presenza di HCG nelle analisi può indicare varie malattie del sistema riproduttivo ed endocrino di una donna: da una violazione della ghiandola pituitaria all’oncologia, ad esempio, il carcinoma corionico.

Da punto di vista chimico, la gonadotropina corionica è un ormone glicoproteico costituito dalle loro subunità α e β. La prima catena è simile nella composizione ad altri ormoni prodotti nella ghiandola pituitaria e la seconda parte mostra le caratteristiche dell’HCG.

Qual è il ruolo della gonadotropina corionica umana nel nostro corpo?

  • Migliora la resistenza alle situazioni stressanti nel corpo;
  • Occupa una posizione importante nel sistema immunitario, vale a dire, assicura che il corpo della madre non “si sbarazzi” del feto, che è un corpo estraneo per il suo sistema di difesa.
  • Aiuta gli uomini a sintetizzare gli ormoni sessuali e garantisce la spermatogenesi;
  • Aumenta il numero di villi sul corion;
  • Prepara l’utero per una possibile gravidanza e parto;
  • Durante lo sviluppo fetale, stimola i reni e le ghiandole surrenali;

Se le donne incinte hanno sempre lo stesso livello di HCG?

Nel corpo umano, non un singolo ormone è allo stesso livello. Inoltre, HCG, tende a cambiare la sua concentrazione a seconda dei diversi periodi di gravidanza, lo stato ormonale generale del corpo.

Nei primi tre giorni, il livello di gonadotropina corionica aumenta gradualmente e quasi raddoppia, ma ulteriormente: più lungo è il periodo di gestazione, minore è l’HCG. La quantità di gonadotropina in 9 mesi cambia bruscamente due volte: a 8-10 settimane raggiunge un picco, quindi scende lentamente ai valori del passato e rimane a questo livello fino a 16 settimane. Più vicino a 34 settimane, l’HCG aumenta di nuovo bruscamente. E dopo la gravidanza, si riduce alla normalità.

Come sono correlati l’HCG e i test di gravidanza?

Poiché la gonadotropina corionica nel corpo di una donna inizia ad aumentare 3-5 giorni dopo il concepimento, non sorprende che venga utilizzata per diagnosticare la gravidanza. Può essere trovato nel sangue e nelle urine di una donna.

Pertanto, l’HCG è diventata la base di tutti i moderni test rapidi di gravidanza. Per fare questo, si utilizzano le strisce reattive speciali, che, dopo essere cadute nelle urine, mostrano “due strisce”, il che significa un risultato positivo.
Ma questo test non è affidabile, quindi i medici raccomandano di fare anche test di sangue per l’hCG. Questo risultato è corretto al 99%.

Sfortunatamente, anche i test ultramoderni non sono sempre in grado di mostrare la presenza di gonadotropina in una donna con una gravidanza extrauterina o in violazione delle regole per fare il test.

Quali altre indicazioni per l’analisi dell’HCG, oltre alla diagnosi di gravidanza?

L’HCG aumenta anche in varie condizioni patologiche:

  • Amenorrea.
  • Sospetta gravidanza ectopica.
  • Monitoraggio dello stato di salute dopo l’interruzione della gravidanza.
  • Osservazione sistematica e controllo delle condizioni del bambino durante la gravidanza.
  • La presenza dei sintomi che indicano la possibilità di un aborto spontaneo.
  • Diagnostica, nonché il controllo dopo procedure per il trattamento delle malattie trofoblastiche.

Come prepararsi per il test

Per prima cosa è necessario consultare un ginecologo sull’importanza di fare un’analisi in un determinato periodo di gravidanza o in caso di patologia.

Se il medico parla di tale necessità, il paziente, prima di prelevare il sangue, dovrebbe:

  • essere a digiuno;
  • Vieni in laboratorio dalle 8 alle 11;
  • Rinuncia all’attività fisica per 1-3 giorni;
  • Non assumere temporaneamente farmaci che contengono particelle ormonali;
  • Cerca di non essere nervoso;
  • Il giorno prima del test, rifiutare i rapporti sessuali.

Inoltre, si raccomanda di eseguire lo studio non prima di una settimana di ritardo durante il ciclo mestruale. Va notato che se l’analisi per hCG viene presentata in anticipo, potrebbe essere “falso negativo”. Pertanto, se la donna continua ad avere altri sintomi di gravidanza, l’analisi viene prescritta nuovamente dopo 2-3 giorni.

Risultati e livelli normali di hCG

I valori normali dei livelli di hCG in uomini e donne sani che non aspettano un bambino vanno da 0 a 5 mU / ml.
Per le donne in gravidanza non esiste un tale standard, nonostante il gran numero di tabelle diverse che mostrano la corrispondenza tra la concentrazione di hCG e la durata della gravidanza.

Non è tanto una misurazione una tantum dell’ormone che è importante per le future mamme, quanto il controllo sulle sue dinamiche. Pertanto, può essere prescritto fino a 5 volte durante l’intero periodo di gravidanza.

Valori elevati di gonadotropina corionica umana indicano:

  • Gravidanze multiple (2 o più figli);
  • Anomalie cromosomiche e patologie fetali (sindrome di Down, malformazioni);
  • Possibilità di diabete mellito nella mamma;
  • Tossicosi acuta o gestosi;
  • Incoerenza del periodo gestazionale;
  • una gravidanza oltre a termine.

Succede che il livello di hCG sia inferiore al normale e siano presenti i sintomi della gravidanza. Oppure, tutta la gravidanza l’hCG era alto e poi è sceso bruscamente.

Ciò può essere dovuto a:

  • La gravidanza si sviluppa al di fuori dell’utero (extrauterina);
  • Il feto ha smesso di svilupparsi, ma è ancora vivo;
  • Minaccia di un aborto spontaneo della gravidanza (accompagnata da altri sintomi;)
  • Morte del feto;
  • Insufficienza placentare.
Potresti essere interessato a:
28.07.2020
Polipo e la FIVET
I polipi uterini sono escrescenze benigne. Una crescita sul peduncolo si forma sul rivestimento dell'utero (endometrio). È associato all'eccessiva crescita delle cellule endometriali a causa dell'aumento dei livelli di estrogeni e dei vari processi infiammatori. Hanno una forma sferica o fungina e sono costituiti da un corpo e una gamba, che è attaccato alla parete dell'utero e all'esterno è coperto da cellule del rivestimento uterino.
Maggiori dettagli
16.02.2021
Gravidanza dopo la fecondazione in vitro
Molto spesso la fecondazione in vitro è l'ultima possibilità per una coppia di diventare genitori. E dopo un tentativo fallito, le persone diventano depresse e sconvolte. In effetti, non dovresti arrenderti, perché secondo la ricerca, una coppia del genere ha la possibilità di rimanere incinta non solo con un nuovo tentativo di fecondazione in vitro, ma anche naturalmente.
Maggiori dettagli
15.07.2015
I primi bambini sono stati nati in Italia con l’aiuto degli ovuli di donatrici
Meno di un anno fa in Italia è stato annullato il divieto per l’uso degli ovuli di donatrici in programmi per curare la sterilità.
Maggiori dettagli