Differenza tra IVF e ICSI

Oggi, i genitori possono diventare anche quelle coppie, che molti anni sognavano per la nascita di un bambino. Le moderne tecnologie riproduttive fanno i miracoli. La maggior parte dei problemi di salute che conducono all’infertilità, non più spaventano e non portano l’orrore. Parliamo tra di due metodi i più ricercati e popolari di ICSI e FIVET, e anche capiremo, che si differenziano l’uno dall’altro e ciò che è meglio?

Per cominciare, la maggior parte dei medici non può dare una risposta alla domanda che cosa è migliore FIVET o ICSI. I dipendenti del centro Vittoriavita sottolineano che ognuno di questi metodi è efficace, solo le indicazioni per l’uso sono diverse. Poiché le cause di infertilità in ogni coppia sono diverse e i problemi possono essere sia femmine che maschili, e quindi il trattamento deve essere attribuito secondo la situazione.

La differenza principale tra FIVET e ICSI

La differenza principale tra FIVET e ICSI sta nel processo di fecondazione. In entrambi i casi, si verifica artificialmente, ma, comunque, le due procedure sono completamente diverse.

 Donna viene eseguita stadi simili:

  • stimolazione ormonale della produzione di uova;
  • puntura ovarica;
  • trasferimento di embrioni all’utero.

Con la fecondazione in vitro, le cellule riproduttive si sono presi da un uomo e una donna. L’uovo è fertilizzato con spermatozoi in un tubo di prova, ma la concependo avviene in modalità libera.  Con ICSI, lo specialista di riproduzione identifica lo spermatozoo più qualitativo e lo inietta nell’uovo con mezzi artificiali.

Indicazioni per ICSI e FIVET

Sul sito Vittoriavita.com è possibile trovare molte informazioni su questi metodi, ma molte coppie hanno difficoltà a capire esattamente quale tecnologia è necessaria. Per capire la situazione, è necessario capire in quali casi questa o quella tecnica è attribuita.

Indicazioni per la fecondazione in vitro:

  • disfunzione delle tube di falloppio;
  • patologia delle cellule germinali maschili;
  • endometriosi;
  • disfunzione dell’ovulazione;
  • gli indicatori di età.

Si scopre che FIVET è più associata con l’infertilità femminile. È necessario ricorrere a ICSI nel caso in cui le cellule del sesso maschile per qualche ragione non siano in grado di svolgere la loro funzione. Ad esempio, nello sperma ci sono pochi spermatozoi di qualità, sono immobile o è osservata la loro assenza nell’eiaculato. Questa tecnica è prescritta anche per la presenza di celluli antispermatici nel corpo di una donna e per una ragione indefinita dell’infertilità. ICSI anche provano dopo i tentativi FIVET che sono non riusciti.