Endometriosi. Cause e trattamento

L’endometriosi: cos’è? Sintomi, trattamento e gravidanza

L’endometriosi è una malattia ginecologica quando alcune cellule della mucosa uterina s’impiantano al di fuori dell’utero. L’endometriosi è una malattia benigna causata dei disordini ormonali e immuni dell’organismo femminile, che è caratterizzata dal crescita del tessuto simile sulla struttura e la funzione con l’endometriosi. In molti casi, la sterilità femminile è provocata dall’endometriosi che potrebbe esser unito con lo mioma o altre infiammazioni dei genitali.

Diversi tipi dell’endometriosi sono distinti:

vv_ico La forma peritoneale dell’endometriosi può differire sulla base della sua pigmentazione (bianco, rosso-azzurro, marrone-nero) e la fibrosi.

vv_ico La forma cistica e ovarica è caratterizzata dalla formazione dei cisti ovariche endometriosi. Il fattore più importante in un tal caso è la quantità e il carattere degli aderenze.

vv_ico La forma dell’endometriosi rectovaginale è suddivisa in profondo (nell’utero) e superficiale (nelle ovaie, le tube di Falloppio, i legamenti uterini).

L’endometriosi assomiglia ai isolati piccoli o fusi con i tessuti circostanti focolai di forma ovale o irregolare. Nei casi dell’endometriosi l’emorragie numerose succedono durante questi periodi. In un tal modo, il contenuto della cavità può estendersi sui tessuti sani e stravasarsi fuori con sangue mestruale. Con ogni ciclo mestruale suguente i cambiamenti si ripetono e aumentano la diffusione del focolai dell’endometriosi. Molto spesso tali focolai causano il dolore.

Sintomi dell’endometriosi

EndometriosiDi solito le donne affrontano l’endometriosi all’età di 20-45 anni. Questa malattia può svilupparsi, asintomatico durante un periodo lungo. Ma le sindromi dolorose si dichiarano in futuro. Molto spesso i pazienti hanno i dolori nelle reni o/e sotto le ventre. L’altri sintomi dell’endometriosi è disordini di funzione mestruale: le secrezioni mucosanguigni prima o dopo la mestruazione, la mestruazione prolungata. Alcune donne soffrono di disagio e dolore durante il sesso, rigonfiamento del ventre e la stitichezze. Frequentemente la sterilità è l’unico segno dell’endometriosi.

Uno dei fattori principali che causa lo sviluppo della malattia sono le mutazioni ereditarie a causa di cui le cellule immuni sono incapaci di distruggere le cellule dell’endometrium. L’ecologia grave, i disordini immuni e squilibrio ormonale soltanto contribuiscono al progresso ulteriore dell’endometriosi.

Diagnostica

Solo il ginecologo può definire l’endometriosi sulla base degli esami clinici e ginecologici complessi per escludere la possibilità d’altre malattie femminili. Alcuni controlli supplementari potrebbe esser richiesti:

vv_ico Ultrasonografia dei organi di piccola pelvi;

vv_ico l’isterosalpingografia (Raggi X dell’utero e tube di Fellopio);

vv_ico laparoscopia diagnostica è l’operazione chirurgica insignificante che permette d’esaminare gli organi di piccola pelvi con l’aiuto d’una camera speciale introdotta attraverso la cavità addominale.

Trattamento

Ai nostri tempi, l’endometriosi può esser trattato ormonalemente e chirurgicamente. Il trattamento medicamentoso consiste in prescrizione di una medicina ormonale che il paziente accetta per molto tempo. La medicina normalizza il lavoro dell’ovaie e previene l’apparizione dei nuovi focolai. Comunque questo metodo è efficace solo ad uno stadio iniziale della malattia quando non ci sono ancora i cisti. Il metodo chirurgico è molto più efficace.  Questo metodo si usa quando è necessario togliere una cisti dell’ovaie o quando il trattamento medicamentoso dell’endometriosi non ha fruttato i risultati. Adesso il metodo è basato su una laparoscopia che permette d’effettuare l’operazione attraverso una piccola sezione con l’aiuto d’un laser. Comunque dopo l’operazione è necessario di completare un corso medicamentoso e un corso di terapia fisica per la normalizzazione di un ciclo mestruale. In caso di una forma grave e se la donna non vuole avere più bambini, l’utero si elimina completamente.