Donazione degli ovuli

28.07.2020
Categoria:

Donazione degli ovuli. Procedura – quali sono i rischi?

La donazione di ovuli è una delle più popolari tecnologie di riproduzione assistita moderna. Questo programma aiuta le donne in gravidanza che non sono in grado di produrre da sole le uova sane, anche con il supporto dei farmaci. Viene anche spesso usato dopo diversi tentativi falliti di fecondazione in vitro.

Questa è una tecnica abbastanza popolare che viene utilizzata in diversi paesi. Ma molte donne hanno paura di provarci, attraverso i possibili rischi per la salute propria e dei loro figli. Pertanto, abbiamo deciso di dirti come procede la selezione delle donne per la donazione, infatti, come procede il processo di donazione, nonché i dettagli e i possibili rischi.

Chi potrebbe essere una donatrice degli ovuli?

Il programma di donazione degli ovuli comprende donne di età compresa tra 18 e 34 anni che, al momento della donazione, hanno un figlio sano. Una donna deve essere geneticamente, fisicamente e mentalmente sana e anche eventuali cattive abitudini (alcol, fumo o droghe) sono escluse. Prima di registrarsi come donatrice, si sottopone a una visita medica completa, ginecologa, psichiatra, terapista e supera un gran numero di vari test: infezioni a trasmissione sessuale, AIDS, sifilide, epatite, cancro, test dei capelli per la presenza di droghe.

E anche una donna donatrice è sottoposta a un test genetico strettamente specializzato, che esclude malattie genetiche e di altro tipo in lei e nella sua famiglia, che spesso non conoscono nemmeno loro. Se necessario, sono anche possibili ulteriori esami.

Come avviene la procedura ?

La donazione degli ovociti è la donazione volontaria delle uova mature, adatte alla fecondazione. Successivamente vengono utilizzati per le procedure di fecondazione in vitro per le coppie sterili. Le uova (native) appena ottenute sono più comunemente usate, ma possono anche essere usati ovociti pre-congelati.

Il nostro centro ha un proprio database con un portafoglio delle donne che hanno precedentemente accettato di diventare donatrici di ovociti. Hanno subito un esame completo e sono completamente sani.

Affinché la donazione abbia successo, vengono eseguite le seguenti fasi:

  • Nel database è selezionata una donatrice. Alla coppia viene mostrato il profilo della donatrice, in cui viene raccolto il fenotipo completo della donna, a volte con fotografie e informazioni complete (ad esempio, materie preferite a scuola, pasti, attività sportive, attività scientifiche e molto altro). E anche il database contiene tutti gli esami e i risultati dei test del donatore.
  • Dopo la selezione, la donna donatrice viene sottoposta a una seconda visita medica e supera i test chiave. E inizia la preparazione.
  • Per un mese, viene eseguito un ciclo di terapia ormonale al fine di sincronizzare i cicli mestruali della donatrice e della ricevente. La donna donatrice viene sottoposta a stimolazione dell’ovulazione controllata per ottenere diverse uova sane. Per una ricevente femminile, vengono prescritti ormoni per preparare l’endometrio all’impianto dell’embrione. Questo viene fatto nel caso di utilizzo di uova native. Se vengono utilizzati quelli congelati, è semplicemente la preparazione dell’endometrio dell’utero della donna ricevente per l’impianto, senza la partecipazione della donatrice.
  • Dopo aver superato le fasi preparatorie, ha luogo la donazione di ovociti. Da una donna donatrice, i follicoli ovarici vengono forati per via transvaginale e vengono prese diverse uova mature. In questo momento, l’uomo (futuro padre) dona lo sperma. E l’assistente di laboratorio seleziona quelli più attivi e successivamente fecondano le uova in vitro (in una provetta) o usando l’ICSI (iniezione manuale di spermatozoi nell’uovo).
  • Le uova fecondate crescono in condizioni di laboratorio per 4-6 giorni. Gli embrioni maturi e sani vengono impiantati da uno specialista della fertilità in una donna ricevente, che continuerà a portare la gravidanza e, di conseguenza, partorirà. Gli embrioni fecondati che rimangono sono congelati e conservati in speciali laboratori embriologici. Possono essere utilizzati nei successivi tentativi di gravidanza.

Ci sono possibili rischi di fecondazione in vitro con le uova delle donatrici?

Qualsiasi programma con il materiale biologico donato ha i suoi rischi, inclusa la procedura di fecondazione in vitro con uova delle donatrici. Ma di solito sono esagerati e si trovano in casi molto rari.

  • Gli embrioni con le uova delle donatrici spesso non si attaccano alla parete dell’utero. Infatti, prima di eseguire l’impianto degli embrioni, il medico monitora il loro sviluppo al microscopio ogni giorno e vengono impiantati solo embrioni vitali e completamente sviluppati che hanno le maggiori possibilità di attaccarsi. In effetti, c’è la possibilità che l’embrione NON venga impiantato nel muro, ma questa possibilità non è maggiore di quando viene eseguita la fecondazione in vitro con le proprie uova.Va anche considerato che un fattore importante è la preparazione dell’utero per l’attaccamento. Ed un endometrio non preparato che può causare un tentativo fallito.
  • Esiste il rischio di dare alla luce un bambino con deviazioni e difetti. L’opzione di dare alla luce un bambino con deviazioni e difetti genetici con la tecnica di fecondazione in vitro è minima. Dopo tutto, prima di ciò, la donna donatrice esegue un test genetico dettagliato e se ha disturbi genetici, tale donatrice non è accettata. Inoltre, mentre gli embrioni si stanno sviluppando, è possibile eseguire un’analisi genetica completa su di essi. Questo è un metodo innovativo per garantire che l’embrione sia completamente sano. L’intero processo è automatizzato, quindi l’affidabilità dell’analisi del genoma dell’embrione per anomalie cromosomiche e monogeniche è superiore al 99%. Pertanto, la possibilità di avere un bambino con difetti è quasi completamente eliminata.

Quindi, proprio come qualsiasi intervento medico nel corpo umano ha i suoi rischi, la fecondazione in vitro può anche avere varie complicazioni. Ma appaiono molto raramente e la medicina moderna riesce ad affrontarli con successo.

Ci sono anche studi che dimostrano che la fecondazione in vitro con ovociti della donatrice è più efficace che con gli ovuli propri. Dopotutto, le uova vengono prese esclusivamente da una donna completamente sana e la possibilità di fecondazione, impianto di embrioni e sviluppo di un bambino sano è molto maggiore.

Pertanto, puoi assicurarti che il programma di fecondazione in vitro con le uova donate sia il più sicuro possibile per le conseguenze e complicazioni per la donna ricevente e il nascituro.

Contatta il nostro centro e selezioneremo le migliori uova donate per te!

  • Contattateci

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupare! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato alle coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Potresti essere interessato a:
    27.03.2020
    Fecondazione in vitro: pro e contro
    Secondo le statistiche, il 20% delle coppie affronta i problemi del concepimento. Le difficoltà possono sorgere per diversi motivi, tra cui prevalgono i problemi della salute individuali.
    Maggiori dettagli
    02.04.2020
    La differenza tra FIV e IUI
    Il numero delle coppie sterili nel mondo sta crescendo. Quelle coppie sposate che non possono avere figli varia dall’8 al 25% e non diminuisce negli ultimi anni. Nella maggior parte dei paesi europei, circa il 10% delle coppie è sterile, negli Stati Uniti – dall’8 al 15% (a seconda dello stato), in Canada – circa il 17%, in Australia – oltre il 15%.
    Maggiori dettagli
    02.04.2020
    FIVET possibilità di successo
    Se la gravidanza non si verifica per un lungo periodo del tempo, la coppia dovrebbe pensare a sottoporsi a un esame e alla possibile fecondazione in vitro. Dopo aver studiato tutte le caratteristiche dei partner un riproduttologo, un ginecologo e un andrologo forniscono una conclusione che descrive il problema, i possibili modi per risolverlo.
    Maggiori dettagli
    Richiedere una chiamata
    * Required fields