Maternità surrogata in Germania

Il tempo non si ferma e la scienza fa nuove scoperte ogni giorno. Non molto tempo fa, la gente non poteva immaginare che sarà possibile volare nello spazio, fare organi trapiantati, per insegnare la tecnica di pensare e parlare. Una delle ultime e più importanti scoperte in medicina era la maternità surrogata.

Proprio per questo ricorsono a questo metodo migliaia di coppie in tutto il mondo ogni anno per diventare i genitori di un bambino sano. Ma, come tutte le scoperte in un primo momento, un tale programma provoca molte polemiche. Le opinioni divergono a tal punto che non ci sia almeno un quadro di riferimento generale, che sarebbe lo stesso per i diversi paesi.

Ad esempio, Grecia, Spagna, Finlandia e Belgio hanno rifiutato di prendere parte alla risoluzione di questo problema. Non regolano un tale programma nella legge del loro paese, sebbene esista lì.

Cosa dice il governo tedesco sulla maternità surrogata – impariamo in questo articolo.

Legge tedesca sulla maternità surrogata

La Germania è un paese di opinioni conservatrici. Le leggi locali sono descritte in modo molto chiaro e specifico e i loro trasgressori sono sempre severamente puniti. Probabilmente, a causa di questo, qui è uno dei più alti livelli di rispettosi della legge. Naturalmente, questo è un grande vantaggio, ma non in materia di nuove scoperte e tecniche.

La maternità surrogata è una salvezza per le coppie infertili, che la Germania rifiuta categoricamente. Pertanto, tutti questi programmi sono proibiti qui e possono essere punibili.

Quanto costa la maternità surrogata in Germania

La maternità surrogata in Germania vale molte multe, i tuoi nervi e la mancanza di risultati. Un’altra cosa è l’Ucraina. Questo paese è uno dei leader del mercato in cui la maternità surrogata non è solo consentita, ma anche attivamente in via di sviluppo. Grazie a questo, centinaia di coppie provenienti da tutto il mondo vengono a Kiev ogni mese. Dopotutto, lo sanno: questo è il modo migliore per diventare genitori felici.

linea gratuita per i residenti d'Italia - 069 480 21 80