Gravidanza dopo la fecondazione in vitro

16.02.2021
Categoria:
Gravidanza dopo la fecondazione in vitro
In questo articolo

Il problema dell’infertilità sta diventando sempre più attuale. Molte coppie lo incontrano quando, una donna, durante una vita sessuale regolare, senza contraccezione, non può rimanere incinta per un lungo periodo. Ambedue i partner vengono sottoposti a diagnosi a lungo termine, corsi di trattamento, ma spesso questo non dà risultati. E poi si rivolgono alle tecnologie di riproduzione assistita. Uno di questi è la fecondazione in vitro (IVF).

Questo metodo consiste nella fertilizzazione artificiale (“in vitro”) dell’ovulo, prelevato dal corpo di una donna. L’embrione ottenuto viene posto in un’incubatrice, dove si sviluppa per 5 giorni. Quindi viene trasferito nell’utero per l’impianto e il successivo sviluppo della gravidanza.

Per la maggior parte delle coppie, questo è l’unico modo per diventare genitori. Ma non tutti i casi si concludono con una gravidanza. Di norma, due donne su tre non possono rimanere incinte al primo tentativo di fecondazione in vitro. E poi, è importante non farsi prendere dal panico e non smettere di provare a concepire un bambino.
Inoltre, ci sono casi in cui dopo la fecondazione in vitro i coniugi sono riusciti a concepire nel modo naturale. Sono stati condotti diversi studi. Ad esempio, gli scienziati francesi hanno studiato che nel 17% delle coppie in cui è nato il primo figlio utilizzando la fecondazione in vitro, il secondo è nato naturalmente.

Contattare tempestivamente una clinica riproduttiva ed eseguire la fecondazione in vitro aumenta le possibilità di una coppia per un concepimento naturale di bambino.

Ciò può essere spiegato da tali fattori:

  1. Terapia ormonale a lungo termine, durante la quale si verificano cambiamenti nel corpo della donna. Stimolano tutti i processi di fertilità.
  2. Preparazione del corpo per la gravidanza. L’intero periodo di inseminazione artificiale è la preparazione di una donna per portare un bambino. Il suo utero è pronto per ricevere l’embrione.
  3. Benessere. Prima di questa procedura, entrambi i partner sessuali vengono completamente esaminati. E se saranno rilevate le malattie, vengono sottoposte a un ciclo completo di trattamento, che migliora la salute generale.
  4. Cambiamento dello stile di vita. Durante questo periodo, la coppia migliora la propria alimentazione e il proprio stile di vita. Un rifiuto completo delle cattive abitudini, incluso l’alcol. Inoltre, un uomo evita il surriscaldamento, il che significa che la sua spermatogenesi migliora.
  5. Il fattore emotivo. Un atteggiamento esplicito nei confronti di una gravidanza genera impulsi speciali nel corpo. Inoltre, i futuri genitori si riposano di più, trascorrono del tempo insieme.
  6. La gravidanza guarisce. A volte dopo una gravidanza riuscita, il corpo della donna viene ripristinato: il livello degli ormoni ritorna normale, le malattie croniche passano e molti processi vengono normalizzati.

È possibile rimanere incinta dopo una fecondazione in vitro fallita?

Molto spesso la fecondazione in vitro è l’ultima possibilità per una coppia di diventare genitori. E dopo un tentativo fallito, le persone diventano depresse e sconvolte. In effetti, non dovresti arrenderti, perché secondo la ricerca, una coppia del genere ha la possibilità di rimanere incinta non solo con un nuovo tentativo di fecondazione in vitro, ma anche naturalmente.

Ciò è possibile per gli stessi motivi di una fecondazione in vitro riuscita. L’unica differenza è che la coppia deve iniziare a cercare di fare altri tentativi subito.

Per migliorare le probabilità, vale la pena fare una correzione su diversi punti:

  • Peso in eccesso. In ogni caso, è necessario perdere peso, poiché influisce sul livello degli ormoni sessuali e sulla salute generale.
  • Mancanza di sonno. Il corpo si riprende durante il sonno.
  • Caffeina. Puoi bere un caffè. Ma limitato e non tutti i giorni.
  • Alcol. Prima di pianificare una gravidanza, è meglio rinunciare del tutto all’alcol
  • Fumo. In ogni caso, il fumo ha un effetto negativo su tutti i processi del corpo. Pertanto, è meglio smettere subito.

Devi sbarazzarti di tutte le cattive abitudini, iniziare a mangiare bene, neutralizzare gli effetti dello stress con lo yoga e lo sport e monitorare il tuo ciclo. Questo può aumentare le tue possibilità di rimanere incinta.

Sfortunatamente, dopo la fecondazione in vitro, la possibilità di una gravidanza naturale è ridotta. Pertanto, se questo è un aspetto molto importante per una coppia, e l’età non consente lunghe attese, si consiglia di rivolgersi a una clinica riproduttiva specializzata. Discuti con i medici qual’è la probabilità di rimanere incinta in base all’età, ai motivi dell’infertilità e allo stato di salute tuo e di tuo marito.

Potresti essere interessato a:
28.07.2020
Donazione degli ovuli
La donazione di ovuli è una delle più popolari tecnologie di riproduzione assistita moderna. Questo programma aiuta le donne in gravidanza che non sono in grado di produrre da sole le uova sane, anche con il supporto dei farmaci. Viene anche spesso usato dopo diversi tentativi falliti di fecondazione in vitro.
Maggiori dettagli
02.04.2020
FIVET Progesterone
La funzione riproduttiva femminile dipende dai diversi fattori, tra cui la salute dei genitali e lo stato ormonale. Succede spesso che il naturale equilibrio degli ormoni il corpo viene rotto, che influenzi ulteriormente la fertilità.
Maggiori dettagli
10.08.2015
Cameron Diaz è in disperazione che non può diventare incinta
Finora tutti pensavano che l'attrice di 42 anni Cameron Diaz e il suo marito, il musicista di 36 anni Bengie Madden, aspettano un bimbo, pero la coppia era preoccupata d’altri problemi : Cameron non può diventare incinta in nessun modo. Gli sposi già pensano di realizzare la procedura di FIVET (fecondazione assistita).
Maggiori dettagli