Utero in affitto nel mondo

Questo tema causa tante controversie, essendo un argomento morale ed etico, esso non viene accettato dalla Chiesa cattolica, in alcuni paesi è persino punibile per la violazione della legge. Qual è la situazione con l’uso di questa tecnologia nei diversi paesi- dove è permessa e dove no?

Europa

Nella maggior parte dei paesi europei, utero in affitto non è permesso a livello legislativo. Un motivo frequente per tali restrizioni è la Chiesa cattolica, che ha una forte influenza sull’opinione pubblica e sulla legislazione. Leggi di più sulla situazione nel settore di PMA nei paesi europei nell’articolo.

Asia

In Asia, l’utero in affitto non è consentito ovunque, ci sono alcuni paesi che non dispongono una base legislativa chiara per regolamentare questo settore di Procreazione medicalmente assistita.

Georgia

Questa tecnologia di PMA è ufficialmente legalizzata nel 1997 in Georgia. Nel 2014 l’Amministrazione ha voluto introdurre alcuni emendamenti alla legislazione. Avevano pianificato di vietare un compenso monetario alle donne gestanti a causa della rapida commercializzazione del metodo.
Non sono state apportate le modifiche: oggi l’utero in affitto commerciale in Georgia è legale. I rapporti tra una surrogata e una coppia vengono regolati con un contratto. La registrazione di neonato e rilascio dei documenti richiede solo un giorno e non presenta alcune difficoltà. La donna gestante (surrogata) non possiede alcun diritto sul bambino. Per rilascio e formalizzazione dei documenti per bambino la coppia sposata ha bisogno di fornire il contratto, certificato del programma di FIV e certificato di dimissione dall’ospedale in cui è avvenuto il parto.

India

In India, questa tecnologia è legalizzata ed è abbastanza economica. Molto spesso, le madri surrogate sono le ragazze delle famiglie povere che non possono guadagnare denaro in altro modo. Il governo ha vietato agli stranieri di utilizzare i servizi delle donne indiane; questo metodo di trattamento di sterilità è consentito solo ai cittadini indiani.

Giappone

L’Associazione giapponese di ostetricia e ginecologia non approva questa tecnologia di PMA, ma non esiste un divieto esplicito al riguardo nella legislazione. Le cliniche private decidono autonomamente se fornire tali servizi ai clienti o meno.

Cina

In Cina non esiste una base legislativa chiara che regolerebbe l’uso dell’utero in affitto per trattamento di sterilità. La legge non lo proibisce, ma il governo sta cercando di combattere la commercializzazione di questo settore della medicina, vietando alle istituzioni sanitarie di impegnarsi in settore senza la licenza.
Brevemente sullo sviluppo di questa tecnologia in Cina:

  • la politica del controllo delle nascite nel paese ha causato un ritardo nella creazione di una famiglia e nell’avere i bambini, a seguito della quale è aumentato il numero delle coppie senza figli;
  • gli ultimi progressi nella PMA hanno reso disponibili i metodi di riproduzione assistita per le coppie senza figli,
  • i media, Internet e la pubblicità hanno introdotto al pubblico nuovi metodi per risolvere il problema di sterilità,
  • la domanda crea l’offerta: ci sono agenzie che fungono da intermediari tra le surrogate e coppie senza figli,
  • poiché la legislazione in questo settore in Cina non è ben stabilita, un gran numero delle agenzie illegali operano nel paese e offrono i servizi nel campo del trattamento dell’infertilità.

Le donne gestanti in Cina sono spesso le donne dei villaggi. Il motivo è semplice: la disoccupazione. Nonostante il divieto condizionale all’uso della maternità surrogata, questa tecnica di PMA in Cina si sta rapidamente sviluppando.

Kazakistan

Approvata nel 1998, la legge sul matrimonio e la famiglia, la quale ha reso questa tecnica un trattamento legale della sterilità. Ogni anno il governo del Kazakistan assegna denaro per le coppie sterili ai programmi di FIV. Le esigenze per le madri surrogate sono molto rigorose: buona salute, consenso del coniuge, certificato di uno psicologo sulla disponibilità a partecipare al programma, un bambino.
Secondo la legge, i diritti dei genitori per un neonato appartengono a una coppia sposata, la donna che ha gestato il bambino, può tenerlo solo nei 2 casi:

  • i coniugi hanno rinunciato al bambino,
  • morte di mamma e papà del bambino.

L’Istituto di medicina riproduttiva del Kazakistan ha creato una propria base delle donne gestanti. Tali servizi possono essere forniti alle coppie sposate per le indicazioni mediche.
Il 30% dei contratti dell’utero in affitto nel paese avviene a titolo gratuito.

Nord America

In Nord America, la situazione con l’uso della tecnologia presente è la stessa come in tutto il mondo, cioè è ambigua.

Canada

In Canada, la maternità surrogata è legale, ma non può essere utilizzata a scopo di lucro.
La legislazione proibisce il pagamento alle surrogate per i loro servizi e solo l’utero in affitto a titolo gratuito è legale qui.
Una surrogata ha diritto di rimborsare il costo dei vestiti per le donne in gravidanza, i trasferimenti alla clinica, l’indennità per disabilità temporanea dopo il parto, Inoltre è pagata per lo screening, la FIVET, la gravidanza ed il parto.
Una multa fino a $ 500.000 o la reclusione per un massimo di 10 anni sono previste per quelli che violano la legge.

Gli Stati Uniti

America è stata uno dei primi paesi al mondo in cui sono iniziati i programmi dell’utero in affitto.
Sul territorio del paese non esiste una legge unica che regolerebbe questo metodo di trattamento di sterilità; ogni stato ha una propria legislazione. Negli Stati di Arizona, Michigan, New Jersey, questa tecnica è severamente vietata. Nello Stato di New York, questo metodo di PMA è consentito solo a titolo gratuito.
I più leali al riguardo di questione sono la Florida e la California. Praticamente non ci sono le restrizioni: chiunque può utilizzare i servizi di una madre surrogata, indipendentemente dal sesso, dall’orientamento sessuale e dallo stato civile.
Nonostante l’alto costo di tali servizi, un gran numero delle coppie sterili da tutto il mondo viene in California e in Florida ogni anno.

Altri paesi

Sud Africa

Nel 2010 è stata adottata la legge su questa tecnica di PMA nella Repubblica del Sudafrica. E’ consentita esclusivamente sulla base gratuita. In un certo momento, la madre surrogata ha il diritto di risolvere il contratto e interrompere la gravidanza, ma solo su una indicazione medica.
In questo caso, la donna deve compensare alla coppia tutte le spese. I servizi delle surrogate sono inoltre autorizzati per le coppie dello stesso sesso e per le donne single.
I diritti dei genitori di un neonato appartengono a una coppia sposata, tranne quando la madre surrogata è anche la donatrice degli ovociti. A tale donna vengono concessi 60 giorni per decidere se tenere il bambino.
Per il fatto che la maternità surrogata è praticata in Sudafrica a titolo gratuito, le donne che lo fanno possono ricevere solo un risarcimento per disoccupazione temporanea. La coppia paga anche per le visite mediche della donna, la fecondazione in vitro e tutte le procedure e i farmaci.

Australia

Il governo australiano non proibisce l’uso di questa tecnologia, ma la consente solo a titolo gratuito. La legge esclude assolutamente alcuna possibilità di versare un compenso monetario a una surrogata.
In caso di violazione della legge, la responsabilità sarà a carico sia dei coniugi che di una madre surrogata.
Nel 2014 si era stato un tentativo di legalizzare la maternità commerciale, ma la regolamentazione legale in questo settore è rimasta invariata fino ad oggi. Le donne australiane non ricevono alcuna garanzia legale dallo stato, quindi ci sono solo le pochissime donne che vorrebbero aiutare a gestare bambino per aiutare le coppie sterili.

  • Contattateci

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupatevi! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato le coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Potresti essere interessato a:
    13.03.2020
    L’utero in affitto in Europa
    Nella maggior parte dei paesi europei, questa tecnologia di PMA è vietata. In alcuni paesi, la violazione della legge in questo settore comporta gravi punizioni (in Austria, Germania, Francia, Norvegia, Svezia, Estonia, Italia). La maternità senza scopo di lucro è permessa nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, in Danimarca, in Portogallo e nella Repubblica Ceca.
    Maggiori dettagli
    04.08.2015
    Presto il divieto per la procedura di FIVET sarà annulata a Costa Rica
    Il presidente della Costa Rica Luís Guillermo Solís ha dichiarato mercoledì che il suo governo emetterà il decreto speciale che alla fine legalizza l'inseminazione artificiale o la FIVET nel paese.
    Maggiori dettagli
    29.04.2015
    Surrogazione in Irlanda
    l giorno d'oggi c'è una tendenza contro la surrogazione. Per esempio, la surrogazione non è legale in Irlanda. Il governo del paese ha fatto tentativi di elaborare la base legislativa speciale che regola la surrogazione in Irlanda ma non sono stati completamente di successo.
    Maggiori dettagli
    Richiedere una chiamata
    * Required fields