Se ci sia bisogno di un “riposo” tra le procedure di fecondazione in vitro?

09.04.2020
Categoria:

Un riposo nelle procedure di fecondazione in vitro è una delle raccomandazioni della maggior parte dei medici. Alcuni esperti consigliano di sdraiarsi per 15-25 minuti dopo la fecondazione in vitro, altri insistono sulla necessità di limitare l’attività fisica durante il giorno o anche per qualche giorni.

Nelle cliniche israeliane, dopo il trasferimento dell’embrione, si raccomanda un riposo di tre giorni, dopo il quale è possibile condurre uno stile di vita familiare senza sollevare pesi e senza sovraccaricare il sistema nervoso. A proposito, è in Israele che la fecondazione in vitro è accessibile alla maggior parte della popolazione a spese del sostegno statale.

Nella rivista “Fertilità e sterilità” sono state pubblicate le statistiche, confutando il riposo necessario dopo il trasfer. Durante gli studi una parte delle donna hanno riposato per 10 minuti dopo la procedura. Il resto delle donne ha iniziato a camminare subito dopo la fecondazione. Nel gruppo “attivo”, il tasso di gravidanza era più alto!

Come comportarsi durante la preparazione per la fecondazione in vitro e dopo la puntura ovarica?

La prima fase della fecondazione in vitro è un corso di terapia ormonale per stimolare l’ovulazione. In questi giorni, dovresti smettere di bere alcolici e assumere altri farmaci, parlandone con il tuo medico. Questo è seguito dalla puntura follicolare delle ovaie – l’estrazione di uova mature.

Il processo dura circa 15 minuti, la paziente è sotto anestesia in questo momento. Nella maggior parte dei casi, il corpo viene ripristinato in un paio di giorni. Con un’alta risposta follicolare, si verifica il sanguinamento capillare. Naturalmente, non dovresti eseguire gli esercizi fisici il giorno in cui è stata eseguita la puntura. Il riposo relativo dopo la procedura sarà comunque utile, ma quello assoluto – solo in presenza della sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS), diagnosticata da un medico.

Come procede il trasferimento degli embrioni e cosa dovrebbe fare una donna dopo?

Dopo la fecondazione degli ovuli, gli embrioni vengono trasferiti nella cavità uterina, utilizzando un catetere sottile e sotto la supervisione di un’ecografia. Il processo è indolore, non richiede anestesia. Nella maggior parte delle cliniche, si consiglia alle donne di rimanere in letto per 15-20 minuti dopo la procedura. Ma in questa precauzione non c’è un fondamento scientifico.

A volte viene eseguito il transfer di un feto pre-congelato. La crioconservazione consente il trasferimento di un minor numero degli embrioni per ridurre la probabilità di una gravidanza multipla. Un altro vantaggio del congelamento è l’assenza della necessità di sottoporsi ai trattamenti ormonali più volte. Infatti, con la fecondazione ripetuta, si può sempre usare gli embrioni rimanenti.

Se durante la procedura di fecondazione in vitro e la puntura ovarica è possibile ottenere molte uova e dopo la fecondazione ci sono più embrioni di quelli necessari per il trasferimento, possono essere salvati ricorrendo alla crioconservazione. Quando in futuro la coppia è pronta a concepire un figlio, gli embrioni vengono scongelati e utilizzati per il trasferimento dell’embrione o per i tentativi con esito precedentemente negativo.

Passano circa due settimane dal momento dell’inseminazione artificiale fino a quando la gravidanza è confermata da un esame del sangue per HCG. Per una donna, questi 14 giorni possono sembrare un’eternità, quindi le paure associate alla possibilità di interrompere il processo di nascita di una nuova vita.

Dati numerosi studi scientifici, è sicuro affermare che il riposo a letto dopo il trasferimento dell’embrione è facoltativo. Inoltre, una forte riduzione dell’attività fisica può portare a una scarso afflusso di sangue nel bacino.

Evidenziamo una serie di consigli utili:

  • Passeggiate all’aria aperta.
  • Non rimanere seduta troppo a lungo.
  • Bevi abbastanza acqua, consuma molti cibi proteici.
  • Evita situazioni stressanti, sovraccarico – sia fisico che mentale, emotivo.

L’ultimo punto è particolarmente importante, perché l’ansia e le preoccupazioni sono considerate i principali nemici della fecondazione in vitro. Con il verificarsi naturale della gravidanza, la futura mamma spesso non conosce la sua situazione, continuando a praticare sport, lavorare e divertirsi.E solo con l’inseminazione artificiale una donna sa con certezza a che punto gli embrioni entrino nell’utero. Ecco perché c’è la paura di fare qualcosa di sbagliato. In effetti, è sufficiente interrompere qualsiasi attività che causa affaticamento o irritazione. Non aver paura di chiedere cure ai tuoi cari, mettiti di buon umore e aspettati i risultati positivi!

  • Contattateci

    La maternità surrogata può provocare tante domande, incertezze e preoccupazioni. Non preoccupare! La nostra conoscenza ed esperienza hanno già aiutato alle coppie a far luce su tutti gli aspetti di questo problema. Sarete anche voi i genitori felici con il nostro aiuto!

  • Potresti essere interessato a:
    21.04.2020
    Il ruolo dell'estradiolo nella fecondazione in vitro
    Il sistema endocrino umano è il meccanismo più importante per regolare i processi vitali. Ogni ormone specifico svolge una o l’altra funzione per garantire il normale funzionamento del corpo. La regolazione ormonale durante la gravidanza è particolarmente importante, poiché in questo momento lo sfondo ormonale di una donna viene riorganizzato e modificato.
    Maggiori dettagli
    02.02.2015
    Congelamento degli ovuli. Che vantaggi ha la vitrificazione
    La donna moderna cerca la carriera di successo, la stabilità finanziaria, l’indipendenza, e poi pensa di diventare la madre. Per questo motivo, vitrifacazione degli ovuli è uno dei metodi (di Procreazione Medicalmente Assistita) più richiesti.
    Maggiori dettagli
    01.07.2019
    Procedura IUI indicazioni e contraindicazioni
    Per concepire, lo spermatozoo deve passare molti ostacoli dalla vagina via canale cervicale ed utero fino a tube di Falloppio. L'unica opportunità per uno spermatozoo eseguire la sua missione con successo è ricevere le tube durante l'ovulazione e fecondare l’ovulo. Normalmente, la melma cervicale impedisce il passaggio degli spermatozoi e solo alcuni possono raggiungere il suo scopo.
    Maggiori dettagli
    Richiedere una chiamata
    * Required fields