La surrogazione a pagamento in Australia

Comments: 0 | aprile 20th, 2015

Il futuro di surrogazione a pagamento in Australia

La surrogazione a pagamento bisogna legalizzare in Australia, ha detto Diana Bryant, la Giudice della corte suprema nel suo discorso in Brisbane, Venerdi, 17. Due casi di scandalo per l’abbandono dei bambini che avevano causato conflitti internazionali in India e Tailandia l’anno scorso hanno forzato il governo Australiano a pensare alla legalizzazione della surrogazione a pagamento sul territorio del paese.

Diana Bryant pensa che tale nuova legge permetterà di regolare tutto l’aspetto di surrogazione a pagamento e impedire di cercare  le madri surrogate all’estero.

Secondo la legge Australiana è assolutamente illegale (eccetto la nord del paese) di pagare ad una madre surrogata che porta in grembo il bambino. In alcuni distretti australiani firmando il contratto di maternità surrogata all’estero è anche un reato comune. Ma la punizione criminale non impedisce gli sposi australiani a prendere parte al programma di surrogazione a pagamento all’estero anche se più tardi potrebbe causare i problemi legali ed etici, particolarmente dopo la procedura di donazione degli ovuli.

La maggioranza dei politici, pensatori principali, ricercatori e docenti compreso Jenni Millbank (l’esperto in legge di famiglia, il professore dall’università di Tecnologia in Sydney) e il presidente di Surrogazione in Australia Robert Reith sono d’accodo di legalizzare la surrogazione a pagamento in Australia siccome questo aiuterà le coppie sterili di ottenere la felicità reale di paternità senza andare all’estero ed affrontare vari problemi in futuro.

 

Comments

comments