Parto. Legalizazzione dei documenti

L’ultima fase del programma di Maternità surrogata – parto. Legalizazzione dei documenti

Dopo nove mesi di esperienze e speranze il giorno più desiderabile viene … il giorno quando il tuo piccolo miracolo ti vedrà per la prima volta – il giorno di parto. I genitori Biologici e la madre surrogata hanno bisogno d’aiuto e sostegno prima di un tal momento emozionante del programma di Maternità surrogata.  Per preparare tutto in tempo e essere presenti per la nascita di una nuova vita, i genitori Biologici  di solito vengono in Ucraina una settimana prima della data pressuposta del parto.

Come i genitori veri del bambino, genitori Biologici, certamente, hanno il diritto di essere presenti al parto e per la permanenza ulteriore con il loro bambino e la madre surrogata nella corsia. Dai primi giorni della vita, i dottori esaminano e controllano le condizioni di salute del vostro figlio. L’esame primario include la pesatura, la misura della temperatura, la schermatura d’ipotiroidismo e la malattia di Fölling.

Fra 3 giorni dopo il parto i genitori Biologici insieme con il neonato ritornano al nostro mini-albergo comodo dove rimangono fino alla loro partenza. Molto spesso le coppie affrontano i problemi diversi con la cura del bambino: ignoranza della nutrizione corretta, i bagni, l’igiene del bimbo eccetera. Ma la nostra  bambinaia, da un lato, e il pediatra, sull’altro, fanno tutto per aiutare i genitori nel primi giorni della loro nuova vita.

Adesso con il bambino sulle loro mani, lo stadio non meno importante del programma di Maternità surrogata aspetta i genitori Biologici – la visita all’Ambasciata. Ma non c’è ragione per preoccuparsi. I nostri avvocati preparano tutti i documenti necessari per registrare  i genitori Biologici come i genitori ufficiali del bambino nel certificato di nascita e più tardi legalizzano con successo questi documenti per portare il bambino ad altro paese.  Questa procedura di solito dura 2-3 settimane dopo la quale la coppia ritorna di nuovo al loro paese, ma questa volta essendo genitori di un piccolo amore.