Materiale plastico e la salute delle donne incinte

Comments: 0 | settembre 7th, 2015

Le donne incinte sono consigliate di stare alla larga da materiale plastico

I ftalati che contiene il materiale plastico sono capaci di entrare nel flusso sanguigno del feto e questo può provocare lo sviluppo di asma al bambino. Gli esperti avvertono, che bisogna essere attenti da butilbenzina ftalato e di-n-butil ftalato, che sono usati per dare il plastico la morbidezza e flessibilità.

Come gli esperti hanno spiegato, i ftalati si contengono in prodotti di vinile, in contenitori di cibo plastici, nelle sostanze repellenti (i mezzi per scoraggiare gli insetti),nelle tendine del bagno e perfino nell’auto. Dal 2009 questi materiali sono vietati di essere usati in produzione di giocattoli per i bambini e in cosmetici. Come altre cose influenzano i bambini, gli scienziati hanno deciso di controllare con l’assistenza di 300 donne incinte. Gli esperti hanno determinato la concentrazione di ftalati nel organismo delle donne incinte e del bambino ancora non nato con l’aiuto di analisi delle urine.

Ha risultato, che il livello alto di ftalati ha aumentato il rischio di asma al bambino per il 72-78%. Il più spesso l’asma aveva un effetto su età di 5-11 anni. I ftalati hanno anche aumentato il rischio di eruzione della pelle ed eczema. A sua volta il di-2-etilghecsil ftalato e dietilftalato non hanno influenzato la statistica d’incidenza ad ogni modo.

Comments

comments