La tecnica per incubare gli embrioni nei corpi dei pazienti

Comments: 0 | giugno 26th, 2015

La clinica di FIVET canadese consiglia ai pazienti di “incubare” gli embrioni nei loro corpi con una tecnica nuova conosciuta come INVOcell

La procedura di FIVET tradizionale include la mescolanza degli ovuli non fecondati e le decine di migliaia di spermatozoi in vitro, e pio la loro conservazione nel ventilatore meccanico durante 5 giorni.

La clinica della fertilità in Toronto è stata prima in Canada che ha offerto la probabilità alle donne chi sono rivolti alla procedura di fecondazione in-vitro per “incubare” i propri embrioni con la speranza che in un giorno saranno capaci di crescere il bambino nei loro corpi e non in laboratorio.

La nuova tecnologia assume la procedura quando gli ovuli e lo sperma viene collocata in una capsula plastica e poi trasferita nell’utero della donna. Poi, da tre a cinque giorni il dispositivo viene rimosso, la capsula viene aperta e gli embrioni sani vengono trasferiti di nuovo nell’utero del paziente.

Nel centro di tecniche di PMA di Toronto i dottori hanno condotto la piccola ricerca con la partecipazione di 10 donne, che hanno accettato di passare il trattamento con l’uso di questo nuovo metodo. Quattro di loro sono riusciti a diventare incinti dopo d’uso di “incubatrice naturale” conosciuta come INVOcell.

Come hanno dichiarato nel centro, il nuovo dispositivo presenterà alle donne l’opportunità per chi vuole trovare la connessione più vicina con proprio embrione” in caso di persuasioni religiose più resistenti. Esso dispositivo aiuterà anche ad agevolare “la separazione”, permettendogli di portare gli embrioni nei loro corpi in una prima fase durante cinque giorni.

Si sa, che nella ricerca non ancora pubblicata hanno preso parte anche 10 donne giovani e sane. Hanno preso i farmaci per iniziare la gravidanza per stimolare ovaie a produrre alcuni ovuli. Questi ovuli di una paziente sono stati divisi in due gruppi: la metà di loro è stata messa in incubatrice abituale e altra metà nel nuovo dispositivo INVOcell.

La tecnologia INVOcell costerà 500$ supplementari al conto della procedura di FIVET che di solito comporre circa 12 000$ per un ciclo.

Il dottore Roger Pirson da università di Saskatchevan sulla base della ricerca ottenuta ha annotato che il nuovo metodo non costituisce nessun pericolo. Questa procedura aiuterà alle donne  che hanno persuasioni religiose riguardo al concetto di concepimento, che deve avvenire in modo naturale il più possibile.

Comments

comments