La madre surrogata per la sua figlia

Comments: 0 | giugno 1st, 2015

La madre surrogata, di 61 anni,  ha dato la vita al suo nipote

Kristine Casey non è soltanto la nonna al suo nipote, Finnean. Lei è anche la sua madre surrogata.

Casey, avendo 61 anni, ha partorito in febbraio 2011 dopo che la sua figlia, Sara Connell, ha sentito la diagnosi della sterilità. Gli ovuli di Connell e lo sperma del suo marito sono stati usati nella procedura di fecondazione in- vitro.

Connell lottò con la diagnosi della sterilità durante anni prima che la sua madre ha deciso di aiutare alla figlia. “Il mio marito e io abbiamo sempre voluto i bambini”, ha detto Connell. “Lo specialista della fertilità ha detto che abbiamo bisogno del aiuto per concepire il bambino”.

“Ci siamo rivolti su trattamenti dell’infertilità, FIVET, ho perzo i gemelli in quasi al terzo trimestre della gravidanza, che fu veramente difficile. Poi diventammo incinti ancora una volta e avemmo l’aborto spontaneo”, ha raccontato Connell.

Casey, che ha nato Connell e le sue due sorelle 30 anni fa ed era passata attraverso la menopausa 10 anni fa, aveva offerto di fare la loro madre surrogata.

Dopo di mesi delle prove e delle ricerche, hanno deciso di effettuare la FIVET e dopo il secondo tentativo Casey diventò incinta.

Dopo nove mesi, Casey ha fatto il regalo più grande che una madre poteva fare – un bimbo sano che ha creato un legame infinito fra una madre e una figlia.

“La mia gratitudine non può esser veramente descritta in parole”, ha detto Connell.

Connell è una autrice e allenatore di vita, vive con il marito Bill in Chicago, dove crescono il piccolo Finn. Casey vive in Alexandria, ma le famiglie visitano l’una e l’altra molto spesso. “Sebbene non abbiano ancora deciso quando o come diremo a Finn su come lui è entrato nel mondo”, dice Connell.

 

Comments

comments