La legge di surrogazione in Ucraina

La legge di surrogazione in Ucraina – la protezione dei vostri diritti

L’Ucraina è uno di quei pochi paesi dove l’uso di tecniche di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) particolarmente la Maternità surrogata, la donazione degli ovuli/sperma è assolutamente legale e è condotta rigorosamente secondo la legislazione Ucraina. Il governo del paese ha elaborato la legge di surrogazione speciale che regola tutti gli aspetti collegati al programma di Maternità surrogata, definisce i doveri e protegge i diritti di tutti i partecipanti di un tal tipo di cura della sterilità.

Il Codice civile Ucraino (a partire dal 21 Gennaio, 2010 numero 1822-VI) regola chi ha il diritto di partecipare al programmi di cura della sterilità:

L’articolo 281. Le donne o gli uomini di maggiore età hanno il diritto d’utilizzare le tecniche di PMA in conformità con i loro indizi medici in ordine prescritto dalla legge di surrogazione.

L’articolo 48 della Legge Ucraina “I principi fondamentali di Legislazione di salute dell’Ucraina” definisce che l’uso di FIVET e l’impianto dell’embrione deve essere condotto secondo le norme istituite dal Ministero della Sanità Ucraino per motivi di indizi medici di una donna adulta che passa attraverso il programma di cura della sterilità con la presenza dell’accordo scritto di sposi, garantendo l’anonimato di donatore e la ritenzione di segretezza medica.

L’articolo 123 del codice di Famiglia dell’Ucraina (a partire dal 22 dicembre 2006, No. 524-V) regola l’affiliazione del bambino nato con l’aiuto di tecniche di PMA:

  • Se la donna nasce un bambino concepito con l’aiuto di PMA condotta con l’accordo scritto del suo marito, lui si registra come il padre del bambino.
  • Se l’embrione creato da cellule (ovuli, sperma) dei coniugi è trasferito nell’utero d’altra donna con l’aiuto di PMA, solo i coniugi si registrano come genitori veri del bambino.
  • La coppia si registra come parenti del bambino se l’embrione viene trasferito nell suo utero creato con cellule (ovuli o sperma) del donante.

I problemi importanti collegati con l’uso di PMA sono anche descritti nella legge 787 a partire del 09.09.2013 del Ministero della Sanità Ucraino che regola l’esecuzione di tutte le procedure mediche d’inseminazione artificiale e l’impianto dell’embrione. Secondo questa legge di surrogazione in Ucraina, l’inseminazione artificiale deve esser effettuata solo in istituzioni mediche particolarmente accreditate in conformità con i metodi approvati dal Ministero della Sanità dell’Ucraina.

I pazienti hanno il diritto di scegliere i centri medici per utilizzare le tecniche di PMA. Una lista delle informazioni deve essere provvista alla coppia che cerca l’assistenza medica, vale a dire: i dettagli della procedura medica, i risultati di esami medici della futura madre surrogata, aspetti medici e legali delle conseguenze, eccetera. Un consenso informato scritto di genitori biologi e la madre sostitutiva che partecipa al programma è obbligatorio. La surrogazione come un metodo di cura della sterilità è condotto su indizi medici, provvede il consenso scritto informato sia da Genitori Biologici sia dal madre in affitto e le loro affermazioni di utilizzare le tecniche di PMA.

La registrazione del bambino nato con l’aiuto di PMA è condotta secondo la Legge del Ministero di Giustizia Ucraina № 52/5 la forma il 18.01.2000, “ L’approvazione della procedura di registrare gli atti di stati civili in Ucraina”, la clausola 2.2.2.

La registrazione del bambino nato da una donna a quale è stato trasferito l’embrione concepito da coppia è compiuta dalla richiesta scritta della coppia che ha dato il suo accordo per l’impianto. In tali casi, eccetto il certificato medico che conferma che questa donna ha dato la vita al bambino, è aggiunto il suo permesso scritto (certificato obbligatorio dal notaio) per registrare sposi come genitori ufficiali.