Donatrice degli ovuli

Come diventare una donatrice degli ovuli?

Se l’organismo della donna non produrre gli ovuli indipendentemente, l’ovodonazione diventa una fase importante del programma di maternità surrogata. Così, la scelta della donatrice degli ovuli è uno passo molto serio e responsabile.

Secondo la legislazione dell’Ucraina, la donna d’età compresa tra 20 – 30 anni che già ha il bambino sano, può diventare la donatrice degli ovuli. La mancanza di qualsiasi dipendenze (fumo, alcolismo, tossicodipendenza), malattie croniche e genetiche sono i  requisiti obbligatori per la donatrice degli ovuli. Vi offriamo una database di donatrici degli ovuli selezionate meticolosamente. I criteri di selezione delle donatrici hanno una  grande importanza per la nostra agenzia. Una volta che tutto è completato, vi diamo il vostro programma di trattamento individuale e il protocollo medico.

Quando la fecondazione assistita è necessariaIl programma dell’ovodonazione è di solito anonimo, siccome i genitori “committenti” non conoscono personalmente la donatrice, eccetto quei casi eccezionali quando gli amici o i parenti diventano i donatori degli ovuli. Nella maggior parte dei casi, il donatore è scelto dal dottore, considerando l’altezza, il peso, il colore di occhi e capelli, il gruppo sanguigno, il fattore di Rhesus, la nazionalità, l’istruzione, eccetera.

 I nostri donatori danno un regalo incredibile per un’altra coppia e la nostra capacità d’offrire la donazione degli ovuli è dotata di una grande responsabilità per la donatrice, per il bambino e la famiglia del bambino.

In conformità alla Legge № 787 del 09.09.2013 del Ministero della Salute dell’Ucraina, tutti i donatori degli ovuli presunti hanno bisogno di passare tanti controlli e fare le prove necessarie, precisamente:

vv_ico il controllo del terapeuta;

vv_ico il controllo ginecologico;

vv_ico l’ecografia;

vv_ico l’analisi complete del sangue;

vv_ico l’analisi su sifilide, HIV, Epatite B e C;

vv_ico l’ultrasonografia dei organi di piccola pelvi;

vv_ico l’analisi batteriologica d’allocazioni d’una vagina, un’uretra e un canale cervicale.