Diritti ed obbligazioni della madre sostitutiva

Madre sostitutiva. Diritti e obbligazioni

Secondo la legislazione Ucraina, tutti i cittadini del paese sono uguali tra di loro. Su questo, la madre sostitutiva ha gli stessi diritti, che qualsiasi altra donna incinta. Nessuno può colpire i suoi diritti civili.

Prima di tutto, la madre sostitutiva ha il diritto per l’assistenza medica necessaria. Lei può indipendentemente scegliere il centro medico, e anche il dottore che condurrà la sua gravidanza. Secondo la legge dell’Ucraina, la madre sostitutiva ha il diritto per non eseguire i requisiti che
danneggiare alla sua salute o alla salute della sua famiglia. Lei non può anche eseguire quei requisiti che non coincidono con la sua vista personale. Sono vietate anche l’infrazioni di fedi religiose e altre preferenze personali d’una madre sostitutiva.surrogacy_israel-300x169

A volontà, la donna sostitutiva può vivere insieme con la sua famiglia, durante la gravidanza. La coppia sposata chi è stata aiutata da una madre sostitutiva, non può costringerla a vivere insieme con loro. I genitori dell’accettazione possono interessarsi della condizione d’una madre sostitutiva e della condizione del feto, ma non possono influenzare la vita privata della donna. Secondo la legge – tutti hanno il diritto per la vita privata.

Ma, in conformità dell’Articolo №123 del Codice della Famiglia dell’Ucraina, la madre sostitutiva non ha nessuno diritto per il bambino. Sebbene l’abbia portata durante 9 mesi, solo la coppia che ha donato i suoi gameti per la fecondazione assistita è considerata come i genitori ufficiali del bambino.

L’obbligazioni della donna sostitutiva sono descritti nella Legge №787 del 09.09.2013 del Ministero della salute  dell’Ucraina. All’inizio del programma della maternità surrogata, la madre sostitutiva s’impegna di registrarsi in una consultazione femminile, seguire rigorosamente l’istruzioni del dottore, prendere tutta la medicina necessaria, eccetera.

S’intende, che la madre sostitutivaa deve curare la gravidanza con tutta la responsabilità e la gravità, considerare i suoi azioni, siccome il sogno di qualcuno è nelle sue mani.