Come la carne influenza la procedura della FIVET?

Comments: 0 | settembre 21st, 2015

Secondo la nuova ricerca, il consumo di carne può influire positivamente il processo della FIVET

Secondo la ricerca pubblicata sul sito web  della rivista Fertility and Sterility, le donne che passano attraverso il programma di tecniche di procreazione medicalmente assistita , l’uso di carne può influire positivamente il processo della FIVET.

“Molte ricerche hanno mostrato che la razione alimentare influenza la fertilità della gente, comunque la nostra dieta è così varia che è difficile per noi rivelare certi prodotti che fanno l’effetto su capacità di concepire. Il nostro lavoro ha mostrato che la qualità di sperma degli uomini può dipendere dal  tipo di carne che mangiano”, – hanno raccontato gli scienziati dalla Società americana di Medicina Riproduttiva.

Più di 140 coppie che hanno passato su programma della sterilità hanno preso la parte a tale ricerca. Gli uomini erano chiesti di provvedere l’informazioni sul cibo, compreso la quantità e il tipo della carne mangiata. ll risultato ha mostrato che il numero totale di carne nella razione alimentare non influenza il successo di fecondazione in condizioni artificiali. Comunque tra quelli che hanno mangiato la carne generalmente di pollo, il successo è stato più probabile per il 13% in confronto a quelli che non hanno usato questo tipo di carne.

La più favorevole per concezione è stata una dieta con la più piccola quantità di prodotti dalla carne trattata – le salsicce, la pancetta e lo scatolame. Le probabilità di concepire il bambino sono aumentate per 28%. Sebbene la ricerca non abbia confermata il rapporto di causa ed effetto, gli scienziati sono venuti a conclusione che l’uso della carne trattata riduce la probabilità di concezione mentre l’uso di carne avicole migliora le probabilità.

Comments

comments