Cosa deve mangiare la madre surrogata durante la gravidanza?

Per chiunque non è un segreto che la donna dDepositphotos_5052280murante la gravidanza deve mangiare in modo giusto, per fare sviluppare il feto normalmente e fare ricevere la quantità di sostanze nutrienti necessaria. La madre surrogata, deve fare a esso ancora più attenzione, che la donna con la gravidanza abituale, siccome lei non ha rapporto genetico con il feto e nel suo organismo inizialmente il bambino è percepito come qualcosa altrui.

La razione di una madre surrogata deve essere bene equilibrata. La madre surrogata non deve mai patire la fame, questo riflessa negativamente su salute di futuro bimbo. La donna deve mangiare in tempo e nella quantità necessaria. Pero bisogna essere attenti e non neanche mangiare troppo. L’iperalimentazione frequente fa crescere tanto il feto, e come il risultato – il parto laborioso.

Ci sono varie diete per le donne incinte. Ma, per scegliere una, la madre surrogata deve consultarsi con il dietologo, chi сonsiglierà una dieta adatta secondo i risultati dell’analisi, altezza, peso e età.

Alimentazione corretta durante la gravidanza, cosi come qualsiasi nutrizione sana, presume il rifiuto di cibo fritto, i prodotti marinati e alimentari affumicati. È molto più utili sono i prodotti cucinati al vapore, cotti o stufati. I cibi per la madre surrogata devono essere freschi, che non contengono conservanti e non devono essere molto salati.

I cibi che fanno bene in gravidanza della madre surrogata: 

  1. Latte: è molto importante per il suo contenuto proteico, di sali minerali (magnesio, calcio, fosforo), vitamine (A, B, D). Contribuisce alla formazione delle ossa del feto.
  2. Carne: si consiglia di mangiare la carne magra o sgrassata e ben cotta. Ideale èi1 la carne del cavallo per il contenuto di ferro.
  3. Pesce: bisogna mangiare almeno 3 volte alla settimana, preferite il pesce fresco e ben cotto a quelli affumicati, crudi e consumate 150/200g.
  4. Uova: le uova sono molto importanti in gravidanza per il contenuto di proteine.
  5. Frutta e verdura: può essere consumata più volte al giorno. Aiuta a ridurre il rischio di complicanze in gravidanza;
  6. Legumi: chi non mangia la carne, i legumi aiutano ad integrare la dieta di ferro e uniti ai cereali costituiscono una fonte di proteine.
Alimentazione della madre surrogata durante le settimane  della gravidanza:

1-3 settimane della gravidanza

Durante questo periodo bisogna aumentare la qualità del acido folico. Molto spesso i dottori consigliano di prenderlo come medicina, pero è meglio di ricevere tutti i vitamine da cibo normale. L’acido folico contiene: l’ insalata, verdure di colore verde e cereali.

3 settimana della gravidanza

Durante la terza settimana della gravidanza si osserva l’innesto dell’ovulo e lo sviluppo di placenta. Per loro sviluppo normale è necessario il calcio, che contiene il latte e latticini, brocollo, verdure verdi e succo di frutta; e il manganese, è possibile riceverlo dal carne di maiale, mandorle, uova, banane, carote e spinacio.

1333305260

4 settimana della gravidanza

Durante la 4 settimana, il cibo rimane stesso come su 3 settimana, pero in questo periodo è molto importante rifiutare di bere il caffè. Specialmente bere il caffè la sera è molto dannoso.

5-6 settimane della gravidanza

Di solito, a questo termine inizia la tossicosi. Bisogna cambiare un pò il menù del giorno. La carne, le uova  e anche altra proteina di animale possono essere sostituite con noci, soia e fagioli. Invece di latte è possibile mangiare lo yogurt e il formaggio. Non sono superflui anche le carote, mango e albicocche. La mattina meglio mangiare i biscotti subito dopo risveglio. A questo stadio fa bene bere più liquido, almeno 8 bicchieri al giorno.

Alimentazione (2)

7-8 settimane della gravidanza

In questo tempo ci possono apparire i problemi con intestino. Perciò, vale evitare i prodotti che fanno costipare l’intestino. Su questa fase meglio entrare nella razione il kefir fresco, e prugne secche. Il tè di zenzero aiuterà con la tossicosi.

9-10 settimane della gravidanza

Bisogna dare la preferenza a porridge di grano intero e al pane di grano di macinazione bassa. In generale, l’organismo della donna incinta a questo stadio ha bisogno di molta cellulosa.

11-12 settimane della gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza viene alla fine, e il cibo deve essere speciale in questo periodo. Questo tempo è difficile, e è molto importante per ascoltare il suo organismo. Se volete mangiare un piatto concreto, significa che quelle sostanze non sono abbastanza per il bambino. Certamente, non dovete esagerare.

pitanie

13-16 settimane della gravidanza

Il cibo al 2 trimestre della gravidanza è caratterizzato com’è già detto, dal consumo abbondante di proteine. Inoltre, è necessario aumentare il contenuto calorico del cibo al giorno. Se nel primo trimestre è abbastanza mangiare 2400-2700 chilocalorie, da quest’ora è necessario mangiare 2700-2900 chilocalorie.

16-24 settimane della gravidanza

L’alimentazione durante il 6 mese della gravidanza deve promuovere lo sviluppo di vista e dell’audienza del feto. Perciò, è necessario mangiare le vitamine A e beta-carotene. Essi sono contenuti in tali prodotti: cavolo, pepe giallo e carote. Prendete in considerazione, che la vitamina A è assorbita solo con i grassi.

24-28 settimane della gravidanza

A qusto termine il cibo frazionato diventa attuale. L’utero cresce attivamente, prende sempre più posto in cavità addominale e inizia premere su stomaco. Rispettivamente, lo stomaco diventa più piccolo e non può contenere un gran numero del cibo. Perfino mangiando nelle piccole porzioni il bruciore di stomaco può disturbare la madre surrogata. È meglio rifiutare bere il caffè e bevande aerate. In generale, alimentazione della madre surrogata al terzo trimestre deve essere il più vario, siccome l’esigenze del bambino crescono. 

c6faaa10-2013-0724-1422

29-34 settimane della gravidanza

Durante il terzo mese della gravidanza le ossa crescono attivamente e si formano i dentini, perciò è molto importante mangiare i prodotti che contengono il calcio per quanto possibile. Gli acidi grassi sono necessari per lo sviluppo del cervello. La mancanza di ferro a questo termine può condurre l’anemia sia a madre sia al feto. Il pesce grasso, noci, la carne rossa, le verdure verde e semi di girasole sono i prodotti che devono essere usati durante questo periodo della gravidanza.

35-40 settimane della gravidanza

L’alimentazione su 9 mese della gravidanza deve promuovere il rinforzo del organismo della madre surrogata. Perchè avanti lei aspetta la fase più difficile – il parto. La sorgente di potere principale nel organismo è carboidrati. La donna incinta deve mangiare i prodotti che li contengono. Porridge e verdure sono quelli prodotti che devono essere usati.

Il menù approssimativo per il giorno può apparire così: 84095d4c

  1. Il primo pasto: il pane nero tostato, una piccola fetta di burro, 1 uovo, un bicchiere di kefir;
  2. Il secondo pasto: insalata verde, un bicchiere di tè;
  3. Il terzo pasto: filetto di pollo, patate bollite, una pera, un bicchiere di kefir o lo yogurt;
  4. Il quarto pasto: pane tostato con marmellata o burro, un bicchiere di succo di frutta;
  5. Il quinto pasto: riso, pesce bollito, insalata di verdure, tè;
  6. Il sesto pasto: un bicchiere di kefir o un piccolo frutto.

Queste, dunque, le linee guida generali per una dieta che permetta di portare nove mesi la gravidanza in perfetta salute e mantenendo una buona forma fisica. Per tutte le questioni dubbie o di alcuni momenti non chiari, bisogna rivolgersi ad un nutrizionista, il quale saprà aiutarvi a dissipare qualunque perplessità.